Notizie Risultati Live
Calciomercato

Calciomercato Milan, per l'attacco rispunta Zaza: ma servono cessioni

08:45 CEST 04/07/18
Simone Zaza Valencia La Liga
In attesa della sentenza del TAS sull'esclusione dall'Europa, il Milan non è fermo sul mercato: per l'attacco torna caldo il nome di Simone Zaza.

Sono giorni di speranzosa attesa in casa Milan, tra l'esito del ricorso al TAS per evitare l'esclusione dall'Europa e il possibile passaggio di mano da parte di Yonghong Li che riaprirebbe scenari nuovi anche nei confronti dell'UEFA.

Un nuovo modo di vedere la Serie A e la Serie B: scopri l’offerta!

Con l'inizio del ritiro rossonero alle porte, Fassone e Mirabelli stanno peraltro lavorando anche alla nuova rosa da mettere a disposizione di Rino Gattuso, Ufficializzati gli arrivi a costo zero di Reina, Strinic e Halilovic, il Milan punta ad un pezzo grosso in attacco, con il nome di Ciro iImmobile in cima alla lista.

Operazione molto difficile, sia per i costi 'lotitiani' sia per il ruolo di assoluto leader che il bomber ricopre alla Lazio. Non più facile, viste le cifre in ballo, è la trattativa per strappare Alvaro Morata al Chelsea. Ecco dunque, svela il 'Corriere dello Sport', tornare caldo per il Diavolo il nome di Simone Zaza, il cui agente Bozzo si era già incontrato con la dirigenza rossonera lo scorso 22 maggio.

Anche qua non si tratterebbe certo di un affare a prezzo di saldo, visto che il Valencia chiede non meno di 20 milioni per il 27enne di Policoro, accostato nei giorni scorsi anche al Sassuolo. Per arrivare a Zaza il Milan deve necessariamente prima realizzare un 'tesoretto' dalle cessioni, in particolare nel medesimo reparto dove arriverebbe il nazionale azzurro.

Il 'problema' ulteriore è che dai Mondiali russi i vari Bacca, Kalinic e André Silva sono usciti tutt'altro che rivalutati, anzi il contrario. Il croato è quello che ha più mercato e potrebbe essere piazzato in Spagna, dove l'Atletico Madrid sembra aver superato il Siviglia: una mano può darla quel Fali Ramadani ultimamente di casa a via Aldo Rossi, come dimostra l'intermediazione decisiva per Halilovic.

Più difficile piazzare Bacca, non riscattato dal Villarreal, per non parlare di André Silva, il cui prezzo pagato l'estate scorsa è un macigno difficile da aggirare per non mettere a bilancio una minusvalenza pesante. Allora occhio alla possibile cessione di Locatelli, che nelle ultime ore avrebbe trovato un'intesa col Sassuolo. Il Milan chiede 15 milioni per il giovane centrocampista, il cui sacrificio si sta profilando come necessario. Intanto Gustavo Gomez è andato al Boca per 6 milioni, soldi preziosissimi se si vuole fare mercato non a costo zero.