Calciomercato Milan, Mirabelli: "Servono un centrocampista e due attaccanti"

Commenti()
Getty Images
Mirabelli: "Per la prossima stagione sappiamo già cosa cercare. Servono un centrocampista, un attaccante esterno ed un centravanti".

Conclusa la stagione al sesto posto con l'Europa League in tasca, il Milan si prepara già alla prossima annata. A parlare di come stanno andando le cose è il direttore sportivo rossonero Massimiliano Mirabelli, intervenuto ai microfoni del canale tematico del Diavolo.

In primis si è parlato degli obiettivi di mercato estivi della società rossonera. "Abbiamo già individuato le zone di campo sulle quali intervenire. Servono un centrocampista, un attaccante esterno ed un grande centravanti. Bisogna alzare la qualità della squadra dopo aver fatto una stagione nel corso della quale si è voluto puntare sui giovani. Ad ogni modo facendo riferimento al ritorno in campo di Conti ed al rinnovo di alcuni contratti di giocatori che rappresentano un nostro patrimonio credo sia stata creata una buona base".

Della rosa 2018-2019 farà parte anche Bacca: "Cutrone resta sicuramente. Rientrerà Bacca. Vogliamo comunque rimpiazzare due attaccanti con un grande centravanti. Non possiamo fare delle scommesse, ci servono delle certezze, anche se il numero di giocatori dipenderà anche da cosa dirà l'UEFA".

Capitolo Donnarumma. "Non ci sono arrivate offerte e nessuno del suo staff ci ha detto che vuole andare via. Noi vogliamo tenerlo a lungo dopo avergli rinnovato il contratto. Nel momento in cui ci dirà che non vuole continuare per poter andare via dovrà portare al contempo un'offerta adeguata per il suo cartellino".

Il sesto posto di sicuro non rende ipercontenti, ma c'è soddisfazione nell'aver comunque creato una rosa giovane con margini di crescita. "Di sicuro non abbiamo festeggiato il raggiungimento del sesto posto. Siamo però contenti di aver creato una tra le squadre più giovani in Italia. Adesso occorre aggiungere a questa base altri elementi per poter cambiare i nostri obiettivi. Siamo anche soddisfatti dell'avere creato uno spogliatoio fatto di uomini prima che di giocatori".

Menzione d'obbligo per Gattuso: "Ha raggiunto la finale di Coppa Italia, abbiamo fatto un buon cammino in Europa e raggiunto il sesto posto. A mio modo di vedere ha fatto un lavoro straordinario. Servirà come ottimo punto di partenza per la prossima stagione. Di sicuro si ripartirà nuovamente dal modulo 4-3-3, ma potranno anche esserci delle evoluzioni".

Chiudi