Calciomercato Milan, Leonardo: "Accordo col Flamengo per Paquetá"

Commenti()
Leonardo conferma l'affare Paquetá-Milan: "Accordo di base col Flamengo, ma il mercato riapre a gennaio". E su Ibrahimovic: "Siamo legati...".

Lucas Paquetá al Milan , tutto vero. A confermarlo è Leonardo , il quale esce allo scoperto sul colpo a tinte verdeoro che il Diavolo sta per piazzare.

Con DAZN vedi oltre 100 match di Serie A in esclusiva e tutta la Serie B IN STREAMING, LIVE E ON DEMAND

Il direttore sportivo rossonero, a margine del premio Liedholm 2018, ha parlato così in merito al gioiellino classe '97 : "Abbiamo un accordo di base con il Flamengo , ma il mercato riapre a gennaio quindi dobbiamo ancora fare un po’ di strada prima dell’ufficialità - riporta 'Milannews' - Ad ora è un loro giocatore, deve giocare ancora delle partite del campionato brasiliano. Dobbiamo aspettare il 3 gennaio".

Negli ultimi giorni, in orbita Milan è circolata la suggestione Zlatan Ibrahimovic : "E’ normale che ci sia un legame anche personale con lui. Quando siamo arrivati ci abbiamo fatto un pensiero, anche a 37 anni è un trascinatore. Oggi il mercato è chiuso. Dobbiamo fare le cose con calma, non dobbiamo dimenticare che ci sono dei paletti del fair play finanziario. Vogliamo costruire una squadra competitiva".

2018_10_3_Ibrahimovic

Da possibili nuovi arrivi, a chi è già in rosa: " Higuain  è una certezza. Il suo arrivo al Milan ha dato un’impronta importante. È un grande trascinatore.  Suso è un talento, tutti sanno come gioca ma non riescono a marcarlo. Biglia sta dimostrando di essere un punto di riferimento. Kessiè ha forza fisica e tecnica, Bonaventura ha grande esperienza, si inserisce tanto e fa goal".

E ancora: " Calhanoglu deve essere più incisivo. Cutrone ha un’energia e una vivacità contagiante. Stiamo parlando di tanti giocatori importanti, come lo sono anche Castillejo e Laxalt . Anche Bakayoko si metterà in mostra".

Leonardo, infine, dice la sua su Berlusconi e Galliani al Monza: "Sono contento perché loro senza calcio non possono vivere. È una storia molto bella da raccontare. Il loro Milan ci ha lasciato grandi valori ed emozioni. Siamo una società diversa adesso, ma i valori sono gli stessi".

Prossimo articolo:
Juventus-Genoa è Cristiano Ronaldo contro Piatek: la rivelazione sfida l'alieno
Prossimo articolo:
Serie A 2018/19: le partite trasmesse da DAZN, palinsesto, date e orari
Prossimo articolo:
Inter-Milan è anche Icardi-Higuain: i bomber argentini a confronto
Prossimo articolo:
Roma-SPAL, Dzeko sempre in campo: Schick ko e niente turnover
Prossimo articolo:
Juventus-Genoa, rebus capitano: la fascia potrebbe andare a Mandzukic
Chiudi