Calciomercato Milan, Ibrahimovic eliminato in MLS: ritorno più vicino?

Commenti()
Getty Images
I Galaxy di Ibrahimovic hanno mancato la qualificazione ai playoff di MLS. Il Milan torna a sperare in un ritorno di Zlatan.

Arrivano buone notizie dagli Stati Uniti per il Milan e per tutti i tifosi che sognano di vedere Zlatan Ibrahimovic per la seconda volta in rossonero. I Los Angeles Galaxy, squadra in cui Ibra sta giocando dallo scorso marzo, non sono riusciti a centrare la qualificazione ai playoff di MLS e hanno quindi terminato la loro stagione. Non sono bastati i 22 gol, più 10 assist, dello svedese, secondo miglior marcatore del campionato dietro soltanto all'ex Torino Josef Martinez.

Oltre 100 match di Serie A in esclusiva e tutta la Serie B: attiva ora il tuo mese gratis su DAZN

Nella notte è arrivata la sconfitta che ha sancito la definitiva eliminazione per i Galaxy, in casa contro gli Houston Dynamo: la doppietta di Kamara aveva fatto sperare Ibra e compagni, poi nella ripresa i texani hanno rimontato e vinto 2-3.

La sconfitta aumenta i rimpianti, perché il Real Salt Lake, con cui LA si giocava qualificazione testa a testa per il sesto posto, è stato sconfitto per 3-0 da Portland. La squadra dello Utah è rimasta a 49 punti, comunque uno in più dei Galaxy, fermi al settimo posto: il sesto sarebbe stato valido per l'accesso agli ottavi di finale dei playoff.

L'articolo prosegue qui sotto

I gol di Quioto e Manotas non solo hanno fermato la squadra di Ibrahimovic, ma hanno anche riavvicinato Zlatan a un ritorno in Europa che ora potrebbe farsi più concreto.

Già negli anni scorsi molti giocatori della MLS sono tornati per sei mesi in Europa a gennaio, su tutti David Beckham, passato due volte proprio dai Galaxy al Milan. Lo stesso percorso che Leonardo e il resto della dirigenza possa fare anche Ibrahimovic.

L'ex PSG e United era rimasto possibilista sul proprio futuro e in un'intervista a 'BeIN Sports' aveva dichiarato di escludere un proprio ritorno soltanto a Manchester. Il Milan continua a sperare, anche se la concorrenza c'è: lo stesso giocatore non si era sbilanciato, quando interrogato riguardo al Real Madrid. Una rivale forte in più, per i rossoneri che sognano un Ibra-bis. Ora più che mai.

Prossimo articolo:
Classifica marcatori Serie A 2018/2019
Prossimo articolo:
Fiorentina-Sampdoria: formazioni ufficiali e dove vederla in tv e streaming
Prossimo articolo:
Frosinone-Atalanta 0-5: Zapata fa poker, 'Dea' da sogno
Prossimo articolo:
SPAL-Bologna, le formazioni ufficiali: subito Viviano, Inzaghi col 4-3-3
Prossimo articolo:
Milan, Gattuso saluta Higuain: "Lui come Bonucci, accetto la sua scelta"
Chiudi