Calciomercato Milan ancora al risparmio: niente closing, Bacca per far cassa

Commenti()
L'ennesimo rinvio di una trattativa infinita porta il Milan al solito calciomercato: Bacca o Luiz Adriano per acquistare e combattere per il titolo.

Prima a novembre, poi a dicembre. Dunque gennaio ed ora, febbraio. E' una questione infinita e assurda la chiusura della trattativa per consegnare il Milan ai cinesi dopo un trentennio berlusconiano. L'ennesimo rinvio porterà come ovvio ad un calciomercato simile alle ultime sessioni: a costo zero.

Saranno poche le risorse a disposizione del Milan il mese prossimo, quando riapriranno i battenti del calciomercato: l'ora di migliorare la squadra si avvicina sempre più, ma Adriano Galliani , che negli scorsi giorni ha confermato la gestione delle trattative invernali d'intesa coi cinesi, non avrà grosse cifre da spendere.

Per l'ennesima sessione di calciomercato dunque il Milan dovrà fare di necessitù virtù: rinforzi solo attraverso la cessione di qualche giocatore ed ogni operazione ai raggi x da parte dell'attuale proprietà e di quella futura. si era parlato di Fabregas e compagnia: niente di più lontano dalla realtà.

Non solo perchè Fabregas è nuovamente considerato da Conte al Chelsea, ma bensì perchè i costi non permettono acquisti del genere. Il Milan dovrà aspettarsi rinforzi di basso profilo, nonostante per combattere alla pari contro la Juventus serva senza dubbio qualche arrivo di valore.

Derby, prova tv per Strootman?

L'articolo prosegue qui sotto

E così per provare ad essere a duello con Roma, Napoli e Juventus in primavera il Milan dovrà cedere: Luiz Adriano nel mirino ma sopratutto Bacca , visto e considerando come il colombiano non sia più essenziale e Lapadula sia invece esploso nelle ultime settimane.

Luiz Adriano piace in Cina, mentre Bacca è sempre in orbita PSG: i transalpini hanno uno come Cavani, ma non sono convinti di poter puntare a vincere tutto con il solo uruguagio; basti vedere la lotta in Ligue 1 con Monaco e Nizza, ben diversa dal dominio assoluto delle scorse stagioni.

Gli acquisti estivi del Milan non sono tutti rosa e fiori: Lapadula sta risultando un colpo importante, Pasalic ha trovato la via del goal. L'oggetto misterioso si chiama Vangioni , mentre Sosa non ha ancora brillato. Per combattere contro la Juventus serviranno nuovi volti leggermente più importanti rispetto a quest'ultimi due.

Chiudi