Calciomercato Liga, Piccini va al Valencia: clausola da 80 milioni

Commenti()
Valencia
Piccini si trasferisce al Valencia: clamorosa clausola di rescissione per il difensore fiorentino, 80 milioni di euro.

Niente ritorno in Serie A, nè alla Fiorentina, nè all'Inter. Cristiano Piccini giocherà in Champions League con la maglia del Valencia: è da ieri ufficiale, infatti, il suo approdo nella Liga, campionato in cui si è messo in mostra dal 2014 al 2017 con la maglia del Betis Siviglia.

Il Valencia ha annunciato l'ingaggio del terzino, che ha firmato un contratto con i Murcielagos fino al 2022: quadriennale per il 26enne fiorentino e sopratutto una clausola monstre da 80 milioni di euro, che verosimilmente eliminerà qualsiasi tentativo di altri grandi club nelle prossime stagioni.

Piccini ha lasciato lo Sporting Lisbona dopo appena una stagione, successivamente al caos che ha portato diversi giocatori ad allontanarsi dal club lusitano: per portare Valencia tra le proprie fila il club spagnolo ha messo sul piatto ben dieci milioni di euro.

L'articolo prosegue qui sotto

Classe 1992, Piccini è cresciuto nella Fiorentina, riuscendo ad esordire in Serie A con la maglia viola nel 2010/2011: da lì i prestiti a Carrarese, Spezia e Livorno prima dell'approdo in Spagna dove ha trovato la sua dimensione. Ora potrà finalmente coronare un sogno: giocare in Champions.

Piccini giocherà con il connazionale Simone Zaza, che nonostante le tante voci di calciomercato è, almeno per ora, rimasto a Valencia: prima di lui diversi italiani hanno militato per i 'Pipistrelli', da Carboni a Corradi, passando per Fiore, Di Vaio e Tavano.

La clausola rescissoria di Piccini non è comunque la più alta per un italiano: il Gallo Belotti arriva infatti fino a cento milioni, una cifra che nessun club europeo ha voluto pagare fin qui. Per somma gioia dei tifosi del Torino, che sperano di averlo in squadra ancora per tanti anni. Ma questa è un'altra storia.

Chiudi