Calciomercato Lazio: Acerbi lontano, fumata grigia col Sassuolo

Commenti()
Getty Images
Si complica la trattativa tra Lazio e Sassuolo per Francesco Acerbi: Lotito offre 10 milioni più bonus, gli emiliani ne chiedono 12.

Ancora una volta è fumata grigia. La Lazio e il Sassuolo proprio non riescono a mettesi d’accordo per Francesco Acerbi. Neppure quando sembrava arrivato il momento degli accordi, il giorno che poteva dare un’improvvisa svolta alla trattativa. Si perché gli agenti del giocatore sono stati ricevuti dopo pranzo dai dirigenti neroverdi. 

Un nuovo modo di vedere la Serie A e la Serie B: scopri l'offerta!

Hanno spinto sull’acceleratore per provare a chiudere la trattativa ma ancora una volta si sono alzati dal tavolo senza le carte in regola per poter finalizzare un trasferimento ampiamente annunciato.

La novità più importante riguarda l’ultima offerta della Lazio che è stata modificata rispetto alle precedenti. Nella forma e nella sostanza. Il cartellino di Danilo Cataldi è stato sfilato dalla trattativa, con i biancocelesti che hanno puntato tutto su un’offerta "solo cash" e senza contropartite al suo interno.

Proposta economica che è salita dunque a 10 milioni di euro più bonus - da concordare - per arrivare a quanto richiesto dal Sassuolo e cioè definitivamente 12 milioni di euro (rispetto ai 15 chiesti all’inizio della trattativa).

Il presidente Squinzi però si è rivelato ancora una volta irremovibile. Quei 12 milioni li vuole tutti e senza bonus, non uno meno, quindi in parte fissa. La Lazio, arrivandoci con i bonus, pensava di poterlo accontentare e invece sarà costretta a rivedere ancora una volta le proprie posizioni. Nel frattempo il difensore ha disertato le visite mediche e sta cercando di calcare la mano affinché l’affare possa essere chiuso prima della partenza del ritiro dei biancocelesti per Auronzo di Cadore, il prossimo 15 luglio.

La Lazio da par suo crede di aver fatto il massimo per un giocatore che ha già superato i 30 anni e con il quale ha già un accordo da tempo sulla base di 4 anni di contratto. Lotito e Tare però non vorrebbero andare oltre quell’offerta da 10 milioni più bonus al Sassuolo, che peraltro sono arrivati a formulare soltanto per accontentare Simone Inzaghi che aveva messo il difensore ex Milan in cima alla lista dei desideri per sostituire lo svincolato De Vrij.

I contatti tra club, diretti e attraverso gli intermediari della trattativa, vanno avanti e andranno avanti anche nei prossimi giorni ma c’è la sensazione che l’operazione, peraltro già in salita da tempo, possa aver registrato un brusco stop. O comunque la volontà della Lazio, a questo punto, di tornare a guardarsi intorno per capire se possa arrivare qualcosa di meglio, dovendo spendere quei soldi.

Forse anche per questo è tornato a circolare il nome di Badstuber, ex difensore del Bayern Monaco con 27 presenze nell’ultima stagione falcidiata però dagli infortuni. Dalla Germania però sono convinti che il tedesco possa rinnovare con lo Stoccarda in tempi brevi. Chissà se un eventuale inserimento della Lazio possa indurlo a rallentare le trattative sul rinnovo, anche perché a questo punto, non è più così scontato che Lotito e Tare riescano a chiudere per Acerbi.

A meno che Squinzi non si convinca dell'offerta biancoceleste, anche perchè lo stesso Acerbi, dopo aver saltato la convocazione ai primi due giorni di visite mediche, non sembra intenzionato ad ammorbidirsi, fermo sulla posizione di voler andare alla Lazio a tutti i costi.

Chiudi