Scadenza 2018, la Juventus punta De Sciglio e Donnarumma: muro Milan

Commenti()
Getty Images
Donnarumma e De Sciglio, entrambi in scadenza nel giugno 2018 con il Milan, piacciono molto alla Juventus. Ma arrivare al portiere sarà durissima.

La priorità del momento in casa Milan è una sola: fare chiarezza sul futuro societario. Successivamente, il resto. Ovviamente, in una situazione sempre più caotica, per i rossoneri blindare i propri gioielli non è semplice. Poco margine di manovra per l'a.d. Adriano Galliani, pronto a trattenere con contratti pluriennali Gigio Donnarumma e Mattia De Sciglio , entrambi in scadenza nel giugno 2018.

Extra Time - Ciro... Immobile con la bella Jessica

Più passano i mesi e più tardano ad arrivare rinnovi che, soprattutto in virtù di un progetto da rilanciare a pieni giri, dovrebbero raffigurare la pura prassi. Invece, ad oggi, per i due elementi appartenenti al made in Italy regna l'incertezza assoluta.

Sullo sfondo la presenza dei top club europei; in prima linea su Donnarumma. Il 18enne estremo difensore campano, ormai a tutti gli effetti una certezza del calcio italiano, vanta una serie infinita di estimatori: Premier League, Liga e Bundesliga. Tutti pronti a scatenare le proprie mosse in estate sfidandosi a suon di milioni. Sorniona, ma non per questo meno sul pezzo, anche la Juventus .

Madama, al lavoro per scovare l'erede di Gigi Buffon, monitora il fronte. Certo, i presupposti per beffare il Milan sembrerebbero davvero flebili, ma nel mercato le sorprese sono sempre dietro l'angolo e, solitamente, quando M ino Raiola – agente del portiere rossonero – si mette in testa strane idee, qualcosa di corposo accade.

II re dei procuratori, infatti, continua a temporeggiare. Obiettivo numero uno: capire in che mani finirà il glorioso club rossonero. Obiettivo numero due: strappare un ingaggio da urlo per il suo assistito.

Coloro che hanno vinto sette edizioni della Champions League, e non potrebbe essere altrimenti visto il peso specifico del talento, proveranno in tutti i modi a blindare Donnarumma sotto il Duomo. Insomma, il ragazzone di Castellammare di Stabia rappresenta la colonna portante della rinascita.

Discorso analogo per De Sciglio, lanciato nel grande calcio da Massimiliano Allegri, il quale – a detta dei ben informati – avrebbe avuto piacere nei mesi scorsi di allenarlo anche a Vinovo. Passano le settimane, ma l'interessamento della Juventus resta netto. L'a.d. dei bianconeri, Beppe Marotta, in estate rinfrescherà le corsie esterne. E il 24enne terzino lombardo, capace di dire la sua sia a destra che a sinistra, potrebbe diventare un'occasione limpida.

Qualche contatto embrionale tra la dirigenza campione d'italia e l'entourage di De Sciglio, sullo sfondo la possibilità di approfondire il fronte qualora il prolungamento non dovesse arrivare entro la fine del campionato.

Chiudi