Calciomercato Juventus, Ndombelé promosso da Genesio: "Può essere un nuovo Pogba"

Commenti()
Getty Images
Tanguy Ndombelé è obiettivo della Juventus e il suo allenatore al Lione lo promuove: "Può essere un nuovo Pogba, diventerà uno da top club".

Dopo la chiamata in nazionale, l'incensatura del proprio allenatore Bruno Genesio. Ora il prossimo passo per Tanguy Ndombelé potrebbe essere l'approdo in un top club. Il tecnico del Lione ha promosso il proprio centrocampista, uno dei gioielli nella vetrina del club, tra quelli che le big stanno puntando con più attenzione. Juventus compresa.

Con DAZN segui la Ligue 1 IN STREAMING, LIVE E ON DEMAND

Intervistato da 'Tuttosport', l'allenatore del Lione ha parlato delle caratteristiche del proprio giocatore, la cui completezza lo rende un irrinunciabile: ha saltato solo due partite quest'anno, essendo diventato indispensabile nel centrocampo della squadra per la sua duttilità.

"È un giocatore forte fisicamente e soprattutto tecnicamente. Con il primo controllo di palla riesce a saltare anche tre giocatori, e quando parte in progressione è difficile da fermare. È preciso nei passaggi, ha dribbling, è intelligente"

Tra l'accostamento alla Juventus e le caratteristiche da interno di centrocampo moderno, per Ndombelé è stato immediato il paragone con Pogba. Tanto che nella Francia, nel cui giro è entrato nell'autunno del 2018 gli fa quasi da vice.

"Non mi piacciono i paragoni, però in effetti Ndombele può essere un nuovo Pogba. Tanguy può giocare in tutti i ruoli della mediana, ha iniziato a segnare, ma in futuro mi aspetto che cresca a livello di goal: deve diventare un centrocampista da 8-10 reti a campionato"

Genesio non esclude quindi l'ipotesi di vedere il centrocampista ex Amiens in bianconero un giorno, ma ricorda soprattutto che per ora è ancora un giocatore dell'OL. E, secondo 'Tuttosport', il presidente Aulas vorrebbe farselo pagare caro, circa 60 milioni di euro.

"Tanguy diventerà un centrocampista da top club e quindi non sarei sorpreso di vederlo alla Juventus in futuro. Però ora è del Lione..."

Chiudi