Notizie Risultati Live
Calciomercato

Calciomercato Juventus, Lichtsteiner non rinnova: Darmian o Vrsaljko

16:50 CET 02/02/18
Duvan Zapata Lichtsteiner Sampdoria Juventus Serie A
Lichtsteiner, inserito in lista UEFA al posto di Howedes, non dovrebbe rinnovare il contratto: la Juventus pensa a Darmian o Vrsaljko.

Di Stephan Lichtsteiner c'è sempre bisogno. Questa è la realtà dei fatti. Questo propone il menù. La Juventus, per quanto concerne la fase ad eliminazione diretta della Champions League, ha deciso di affidarsi nuovamente all'esperto laterale svizzero, che ha preso il posto di Benedikt Howedes.

Una scelta scontata, a maggior ragione considerando le precarie condizioni del tedesco. Il jolly teutonico, infatti, sinora in bianconero ha trovato 68' contro il Crotone, dopodiché solo presenze in infermeria. Quadro che ha spinto Max Allegri a rispolverare l'usato sicuro; per i mesi cruciali dell'annata - per il secondo anno di fila - la scelta è ricaduta sul 34enne elvetico. Stima nell'immediato che, però, dovrebbe giungere al naturale capolinea.

Lichtsteiner, legato alla Vecchia Signora fino a giugno, non dovrebbe rinnovare il contratto. Vuoi perché, al netto del buon impatto di Mattia De Sciglio, i dirigenti bianconeri avrebbero maturato l'intenzione di rinfrescare la corsia destra.

Dentro, quindi, un nuovo profilo. I nomi più seguiti al momento restano Mattia Darmian (‘89) del Manchester United e Sime Vrsaljko (‘92) dell'Atletico Madrid, entrambi sondati proprio dai campioni d'Italia nella finestra invernale da poco conclusasi. Se ne riparlerà, eventualmente, a giugno.

Ma la sensazione è che l'ad Beppe Marotta, prima di prendere una decisione definitiva, voglia pensarci bene. Attenzione, rimanendo in tema, alle sorprese. Il mercato è volubile e, a seconda delle sessioni, i gusti possono cambiare sensibilmente.

Lichtsteiner, pur escluso anche in questa stagione inizialmente dalla lista Champions, non ha mai pensato di lasciare anzitempo la Juventus. E, tra i vari sondaggi effettuati per cercare di comprendere il suo umore, c'è stato principalmente quello del Valencia. Gli spagnoli, qualora avessero riscontrato segnali positivi in fase embrionale, avrebbero voluto fare sul serio. 

Attualità: sceso in campo 19 volte, tra campionato e Coppa Italia, Lichtsteiner si avvia a chiudere nel migliore dei modi la sua esperienza sotto la Mole. Sette stagioni maiuscole, sul doppio binario corale-individuale, che potrebbero impreziosirsi ulteriormente. 

Non è tempo di proiettare lo sguardo troppo al futuro. Nitido esempio di professionalità, Allegri ha voluto premiare un leader silenzioso. Il peso specifico di Lichtsteiner all'interno dello spogliatoio, e non potrebbe essere altrimenti per quanto proposto, è dei più notevoli.

Insomma, i titoli di coda sono dietro l'angolo. Ma fino alla fine - slogan caro all'ambiente - testa bassa e pedalare. D'altronde, proprio seguendo questa corrente di pensiero, Stephan ha costruito un'importante carriera.