Calciomercato Juventus, i piani: da gennaio alla prossima estate

Commenti()
I bianconeri, in vista della finestra invernale, non dovrebbero fare nulla. Per giugno, invece, occhi puntati anche sugli svincolati di lusso.

Associare la Juventus al mercato, considerando il mostruoso bottino conquistato finora tra campionato e Champions League, avrebbe persino del delittuoso. Ma, si sa, Madama è abituata a programmare per tempo. Ecco, dunque, le mosse chiamate a valorizzare la linea verde. Ecco, dunque, Fabio Paratici in prima linea. Il fresco responsabile dell'area sportiva bianconera ha iniziato a pianificare le strategie del domani. Pochi interventi, ma di qualità. Sempre ammesso che servano. Perché, senza giri di parole, Max Allegri guida un'inestimabile fuoriserie. Per ogni ruolo ci sono due interpreti di caratura internazionale. Insomma, un sogno divenuto realtà.

Con DAZN avrai oltre 100 match di Serie A in esclusiva e tutta la Serie B IN STREAMING, LIVE E ON DEMAND

E ragionando nell'immediato, precisamente in chiave finestra invernale, la Juve ha ben poco da fare. Anzi, nulla. L'organico è stato costruito per fare la voce grossa anche fuori dai confini nostrani. Il tutto, vantando ampi margini di miglioramento. I campioni d'Italia possono permettersi il lusso sperimentare qua e là, mantenendo sempre e costantemente elevato il tasso di competitività.

A gennaio, quindi, la Juve rimarrà così com'è. Occhi puntati sugli effettivi a disposizione, con Leonardo Spinazzola e Moise Kean chiamati a superare la fatidica prova del nove. Il primo, in fase di recupero dopo un brutto infortunio, a breve inizierà a lavorare in gruppo. Musica per le orecchie di Allegri, che avrà modo di far rifiatare Alex Sandro affidandosi a un altro protagonista importante della corsia mancina. A Torino credono fermamente nelle capacità dell'ex giocatore dell'Atalanta, rientrato sotto la Mole – questa volta tra i grandi – dopo una lunga gavetta.

Leonardo Spinazzola Italy

Così come c'è massima fiducia nelle capacità di Kean, entrato negli attimi finali della gara contro lo Young Boys. Qui, sostanzialmente, si naviga anche in base all'umore targato Mino Raiola. L'agente, tra gli altri, del 18enne attaccante vercellese, vuole far diventare il suo gioiellino un top player. Le offerte non mancano: Ligue 1, Premier League e Bundesliga sul pezzo. La Juventus, però, ha deciso di valutare da vicino il proprio prospetto. Dopodiché, a bocce ferme, verranno effettuate le scelte di rito.

Pensando a giugno, invece, il quadro cambia sensibilmente. A Paratici quotidianamente vengono proposti calciatori di livello, chiaro segnale che fa capire come la Signora sia ormai percepita come una big assoluta. Ogni riferimento a Jorge Mendes è puramente voluto. Il procuratore di Cristiano Ronaldo da qualche tempo è riuscito a mettere le mani su Angel Di Maria, legato al Paris Saint-Germain fino al termine della stagione corrente. Una potenziale occasione extra lusso, a parametro zero, che per il momento non scalderebbe oltremisura la Juventus. Altro giro, altro elemento di livello che si avvia verso lo svincolo: Adrien Rabiot. Nome non nuovo in casa bianconera. Un'idea embrionale, ma non da sottovalutare. La mamma-agente del 23enne centrocampista francese parla con il Barcellona, e al tempo stesso non snobba la Signora. Duello in vista?

Prossimo articolo:
Frosinone-Empoli, le formazioni ufficiali: Campbell e La Gumina dal 1'
Prossimo articolo:
Probabili Formazioni Serie A
Prossimo articolo:
Tiribocchi amaro: "La lettera a mio figlio mi ha chiuso le porte del calcio"
Prossimo articolo:
DIRETTA: Frosinone-Empoli LIVE - Probabili formazioni
Prossimo articolo:
Serie A 2018/19: le partite trasmesse da DAZN, palinsesto, date e orari
Chiudi