Calciomercato Inter, Spalletti in discussione: spunta il fantasma di Conte

Commenti()
Getty Images
Summit tra la dirigenza dell'Inter e il tecnico: chiesto un rendiconto della situazione, serve vincere un trofeo o quantomeno andarci vicino.

Il goal di Izzo all'Olimpico Grande Torino si è rivelato  un bel problema per l'Inter: innanzitutto perché è valso la sconfitta, giunta secondo modalità non previste di una prova che dire opaca è un eufemismo, caratterizzata da tanto nervosismo e poca lucidità nelle scelte.

Con DAZN segui la Serie A IN STREAMING, LIVE E ON DEMAND

Probabilmente la sua dose di colpe l'avrà avuta il caso Perisic e la richiesta di cessione da parte del croato a pochi giorni dal termine del mercato invernale. Situazione complicata da gestire per Luciano Spalletti, finito inevitabilmente in discussione.

La cena svoltasi in Galleria da Cracco tra la dirigenza (presenti Ausilio, Marotta, Antonello, Gardini e Steven Zhang) e l'allenatore ha avuto uno scopo ben preciso, secondo quanto riportato da 'La Gazzetta dello Sport': capire le cause scatenanti di un momento inaspettato, culminato con zero reti negli ultimi 180 minuti.

Spalletti Torino Inter Serie A

Significativo l'annullamento del viaggio in Cina del presidente interista, che rinuncerà così al Capodanno: a Spalletti sarebbe stato chiesto il motivo della mancanza di serenità nello spogliatoio, con tanto di giocatori scontenti (oltre a Perisic, anche Candreva, Miranda e Gagliardini).

La società riterrebbe discreto il terzo posto attuale della squadra in campionato: raggiungerlo significherebbe rispettare l'obiettivo di una qualificazione tranquilla alla prossima Champions League. Ma non basterebbe: la voglia di vincere qualcosa già quest'anno è grande, tale da puntare a conquistare la Coppa Italia o l'Europa League, o quantomeno fare un bel percorso in entrambe le competizioni.

L'articolo prosegue qui sotto

Se quest'ultima condizione non dovesse essere soddisfatta, allora sì che Spalletti finirebbe nel turbinio delle voci sul suo conto: non è un caso se il fantasma di Antonio Conte sia tornato d'attualità dalle parti di Appiano Gentile, tanto che pure la quota di un suo futuro approdo in nerazzurro sarebbe crollata a vista d'occhio.

Come non prendere in considerazione poi anche quel José Mourinho che, in un certo senso, sta preparandosi la strada verso un ritorno con alcune recenti dichiarazioni d'amore e d'affetto per il suo ex club e i tifosi che non lo hanno mai veramente dimenticato.

La posizione di Spalletti resta forte con un contratto valido fino al 2021, ma il match di giovedì in Coppa Italia contro la Lazio diventa già un bivio, un dentro o fuori: in caso di nuovo ko, sarebbe lecito attendersi una presa di posizione importante da parte di Zhang, desideroso quanto mai di alzare un trofeo nel più breve tempo possibile.

Chiudi