Calciomercato Inter, Spalletti avvisa: "Mancano due pedine"

Commenti()
Il tecnico chiede altri due acquisti per completare la rosa e l'Inter punta al grande colpo a centrocampo: il sogno è sempre Arturo Vidal.

De Vrij, Asamoah, Nainggolan, Politano e Lautaro Martinez non bastano. Luciano Spalletti, al termine dell'amichevole pareggiata contro lo Zenit, ha chiesto ulteriori rinforzi per la sua nuova Inter formato Champions.

Con DAZN avrai oltre 100 match di Serie A in esclusiva e tutta la Serie B IN STREAMING, LIVE E ON DEMAND

"Ora siamo pochi, ci mancano dei cambi che ci permetterebbero di fare decisioni più corrette", ha spiegato senza troppi giri di parole il tecnico nerazzurro.

Quindi Spalletti chiarisce: "L’ossatura della squadra è questa, poi se riusciamo a inserire le due pedine che ci mancano per arrivare a 22, saremo quelli giusti per affrontare la stagione e anche i periodi in cui dovremo allenarci senza i nazionali, come pure per fare le tre partite alla settimana".

Gli obiettivi, come risaputo, sono un terzino destro e un centrocampista. Obiettivi per cui il direttore sportivo Ausilio continua a lavorare sognando di piazzare un altro grande colpo.

Secondo 'Il Corriere dello Sport' infatti l'Inter non molla la pista che porta all'ex juventino Arturo Vidal nonostante l'alto ingaggio percepito dal giocatore (8 milioni netti) e la richiesta del Bayern Monaco che per cedere il cileno vuole 30 milioni di euro.

Un'operazione difficile ma non impossibile, specie se l'Inter riuscisse a piazzare sul mercato un altro centrocampista tra Vecino (che però Spalletti vorrebbe tenere) e Gagliardini.

L'alternativa a Vidal è rappresentata dal possibile ritorno di Kovacic. Il croato, che vuole giocare di più, lascerebbe volentieri Madrid per rientrare a Milano ma ovviamente c'è da convincere il Real.

Restando a Madrid, sponda Atletico, non arrivano buone notizie sul fronte Vrsaljko. I Colchoneros infatti non hanno fretta di cedere il terzino croato a continuano a chiedere 30 milioni di euro. Ecco perchè l'Inter tiene aperte le piste che portano a Darmian e Henrich, più defilato invece Zappacosta.

Chiudi