Calciomercato Inter, chi è Lisandro Lopez: gigante in cerca di consacrazione

Commenti()
Getty
Una rapida esplosione in Argentina ed una bacheca arricchita al Benfica: ecco Lisandro Lopez, il nuovo colpo dell’Inter.

Quello del numero di centrali troppo esiguo, è un problema che nelle ultime settimane si è fatto sempre più evidente in casa Inter. Spalletti si è infatti spesso trovato a fare i conti con l’emergenza, quando si è ritrovato privato per infortunio o squalifica di uno dei suoi centrali. Per tale motivo, il club meneghino è corso ai ripari e Lisandro Lopez è il nuovo elemento chiamato a rinfoltire il gruppo nerazzurro.


LA CARRIERA


Nato a Villa Constitución in Argentina il 1° settembre del 1989, Lisandro Lopez ha mosso i primi passi nel Chacarita Juniors. Dopo una stagione giocata a buoni livelli, attira le attenzioni dell’Arsenal Sarandì, compagine della quale diventa ben presto uno dei baluardi difensivi e nella quale resterà fino al 2013, vincendo anche il campionato Clausura 2012.

In molti vedono in Lisandro Lopez uno dei migliori prospetti del calcio argentino e la pensa così anche Sergio Batista che nel marzo del 2011 lo fa esordire in Nazionale in un match giocato contro il Venezuela. Quello con l’Albiceleste è però un rapporto che non decolla mai definitivamente e che anzi si interrompe, almeno momentaneamente, nel 2014, quando Sabella (che inizialmente lo inserisce nella lista dei convocabili per il Mondiale) lo schiera in quella che è stata la sua quarta e sin qui ultima partita in Nazionale contro il Brasile.

PS LISANDRO LOPEZ

Nel frattempo Lisandro Lopez si è già trasferito in Europa. A scommettere su di lui è stato il Benfica che, prima l’ha rilevato a fronte di un esborso da 4 milioni di euro, e poi l’ha girato in prestito per una stagione al Getafe. Titolare inamovibile, Lopez in Spagna vive una buona annata, scandita da 26 partite in campionato condite da tre reti.

Il Benfica lo riporta alla base nel 2014 e proprio con le Aquile il difensore argentino si toglie le sue soddisfazioni più importanti. A Lisbona vince tre campionati, una Coppa del Portogallo, due Coppe di Lega ed una Supercoppa portoghese. Quella lusitana è però un’avventura nella quale si alternano gioie e qualche delusione. Con il passare delle stagioni non riesce mai a guadagnarsi un posto da titolare fisso, tanto che recentemente le sue presenze in campo si sono fatte sempre più rare.


UN GIGANTE IN CERCA DI RILANCIO


Dotato di un fisico imponente (187 cm per 80 kg), Lisandro Lopez è un difensore centrale che può essere utilizzato sia in una linea a tre che in una linea a quattro. Destro naturale, ha nel colpo di testa e nella capacità di anticipo due tra le sue armi principali.

Lisandro Lopez Benfica

A 28 anni può contare su un importante bagaglio d’esperienza, tuttavia è ancora alla ricerca della definitiva consacrazione. Nell’Inter sarà la prima alternativa a Miranda e Skriniar, le potenzialità per far bene di certo non gli mancano.


LA SERIE A NEL DESTINO


Quello di Lisandro Lopez è un nome già noto agli appassionati di calcio italiani e, in particolar modo ai tifosi della Fiorentina. Lisandro Lopez è stato infatti il protagonista di una lunga telenovela che, tra l’estate del 2015 ed il gennaio del 2016, più volte è parsa vicina a concludersi con il suo approdo in riva all’Arno.

Lisandro Lopez Benfica

L’allora uomo mercato dei gigliati, Daniele Pradè, aveva individuato proprio nel centrale del Benfica l’uomo giusto da affiancare a Gonzalo Rodriguez. Prima le richieste del club lusitano e poi un infortunio occorso a Luisao (di cui Lopez era la riserva a Lisbona), impedirono alla Viola di raggiungere, dopo mesi estenuanti di trattative, il suo grande obiettivo.

La Fiorentina, nelle battute finali del mercato del 2016 fu costretta a virare su Benalouane che, come noto, agli ordini Paulo Sousa non giocò un solo minuto perché alle prese con problemi fisici. Ora l'Inter, la chance della carriera.

Prossimo articolo:
Calciomercato Chelsea, Higuain arriva nei prossimi giorni: debutto col Tottenham?
Prossimo articolo:
Udinese-Parma: probabili formazioni e dove vederla in tv e streaming
Prossimo articolo:
Probabili Formazioni Serie A
Prossimo articolo:
Convocati Serie A: 20ª giornata
Prossimo articolo:
Il Napoli ritrova Mertens: il belga in gruppo, è pronto per la Lazio
Chiudi