Notizie Risultati Live
Serie A

Calciomercato Inter sulle fasce: a sinistra Rodriguez, a destra c'è Henrichs

10:16 CET 14/02/17
HD Benjamin Henrichs Bayer Leverkusen
L'Inter, in vista della prossima stagione, ha individuato il nome giusto per la fascia destra: è il classe 1997 del Leverkusen Benjamin Henrichs.

E’ Benjamin Henrichs il nome nuovo per il mercato dell’Inter. Terzino destro tedesco con origini ghanesi, classe ’97, del Bayer Leverkusen, club dove è approdato nel 2004, a soli sette anni, facendo tutta la trafila nel settore giovanile. Lì si è fatto apprezzare anche da tutti gli allenatori federali, motivo per cui Henrichs, non ha saltato nemmeno una selezione, dalla under 15 all’under 21, fino alla convocazione con debutto nella nazionale maggiore nel match di qualificazioni mondiali vinto dalla Germania 8-0 a San Marino.

Extra Time - Sirle Zapata, l'esplosiva Lady Ibarbo

Ne parlano come del nuovo Alaba, qualcuno dice somigli al polacco Piszczek, ma a prescidere dai paragoni, dalla crescita esponenziale in questa stagione, quella della consacrazione, il ragazzo nato a Bocholt da padre tedesco e madre ghanese, sembra davvero essere un predestinato. Ne ha parlato in termini entusiastici anche Joachim Loew, prima di chiamarlo al telefono per dirgli avrebbe fatto parte della spedizione tedesca in vista del match di qualificazioni mondiali.

Il ragazzo ha raccontato quella sera spiegando di non aver fatto una piega. Era al ristorante con alcuni amici, ha cercato un posto tranquillo per parlare e ascoltare attentamente quello che gli diceva il CT. Poi, come se nulla fosse successo, qualche giorno dopo è sceso in campo e ha fatto quello che doveva fare, divertendosi come al solito. A fine partita ha confidato di non essersi nemmeno reso conto di quanto successo. Un  vortice di emozioni che l’ha travolto settimana dopo settimana.

Giocatore forte fisicamente, che gioca indistintamente a destra e sinistra. Molto veloce, con grandi qualità di spinta e di anticipo in difesa, dotato di un’ottima tecnica e visione di gioco, merito anche del fatto che nelle giovanili spesso veniva impiegato come trequartista. Henrichs non è solo un terzino ma anche esterno alto e assist-man, questo ha fatto vedere con la maglia del Bayer, esordendo davanti a 80 mila spettatori a Dortmund, contro il Borussia, senza peraltro farsi assolutamente intimidire dalla pressione del Westfallen Stadion.

Da quel giorno è entrato in pianta stabile nel “miglior undici” del Leverkusen. In tutto, 25 partite giocate finora, tra le 18 in Bundesliga, una presenza in Coppa di Germania e tutte le gare del girone di Champions League. Non ne ha saltata una ed è risultato il migliore in campo nella sfida contro il Tottenham, dove addirittura, il sito della Uefa l’ha nominato talento della settimana.

Il direttore sportivo dell’inter Piero Ausilio, consigliato da un agente italiano, è andato a seguirlo direttamente in Germania, per capire le qualità e soprattutto le potenzialità del tedesco. Ne è rimasto impressionato. Ha provato a capire quali possano essere le cifre dell’operazione, che certamente sarebbe piuttosto onerosa, considerando che il ragazzo ha un contratto con il Bayer fino al 2020.

Motivo per cui i nerazzurri non mollano la pista che porta all’altro esterno che gioca in Bundesliga, Rodriguez del Wolfsburg. Ieri ci sono stati nuovi contatti tra clubs. L’Inter non vorrebbe pagare l’intero importo della clausola rescissoria fissata a 22 milioni di euro. Ecco perché ha fatto un’offerta di 15 milioni di euro + 4 di bonus sperando che possano abbassarsi le richieste del Wolfsburg. Il calciomercato è lontano, la prossima stagione pure, ma i nerazzurri già spingono sulle fasce.