Calciomercato Fiorentina, ecco chi è Milenkovic: il ‘Nuovo Vidic’ per Pioli

Commenti()
Getty
Arriva dal Partizan il nuovo rinforzo per la difesa della Fiorentina. Il club viola si assicura Milenkovic, potente difensore paragonato a Vidic.

Il calcio balcanico rappresenta da tempo uno dei serbatoi ai quali la Fiorentina attinge con maggiore assiduità. Nel corso degli ultimi anni, dal campionato serbo sono arrivati elementi del calibro Jovetic, Ljajic e Nastasic, tutti ragazzi scuola Partizan che a Firenze sono cresciuti, maturati, esplosi e poi si sono rivelati anche ottimi affari dal punto di vista economico.

Sulla scia di tali predecessori si inserisce anche Nikola Milenkovic, uno dei colpi piazzati dal club viola nel corso della sessione di calciomercato estiva. Ritenuto in Patria uno dei migliori talenti della sua generazione, approda in riva all’Arno per una cifra che si aggira sui 5 milioni di euro. Non una semplice scommessa quindi, ma un vero e proprio investimento su un ragazzo che, nonostante abbia appena 19 anni, ha fatto già intravedere cose importanti.

PS Milenkovic


LA CARRIERA


Nato a Belgrado nell’ottobre del 1997, Milenkovic muove i primi passi da calciatore nel Teleoptik, squadra nella quale generalmente crescono quelli che sono quei talenti che sono poi destinati all’approdo al Partizan. Il salto nella compagine bianconera avviene nel gennaio 2016, per l’esordio però bisogna attendere il mese d’aprile quando per la prima volta scende in campo da titolare. La prima annata al Partizan si chiude con quattro presenze condite da una rete.

La stagione 2016/17 è quella della consacrazione. Milenkovic diventa uno dei punti di forza di una squadra in grado di centrare il ‘Double’ Campionato-Coppa di Serbia. Titolare inamovibile al centro della difesa bianconera, colleziona 32 presenze nella SuperLiga, alle quali vanno aggiunte le 6 in Coppa più altre 2 nel playoff di Europa League. Milenkovic attira su di se le attenzioni di diversi importanti club europei e intanto si guadagna l’ingresso nel giro della Nazionale maggiore serba, con la quale esordisce il 29 settembre 2016 in un’amichevole contro il Qatar. Il 27 maggio 2017, segna di testa il goal che permette al Partizan di superare per 1-0 la Stella Rossa mettendo in cascina la Coppa di Serbia, a giugno è uno degli uomini di punta della Nazionale U21 del suo Paese che prende parte agli Europei di categoria.


IL NUOVO VIDIC


Come spesso capita nel mondo del calcio, quando un talento inizia ad emergere spesso viene paragonato ad un grande del passato. La stessa cosa è accaduta anche per Milenkovic che in Patria si è guadagnato l’appellativo di ‘Nuovo Vidic’. Quello con l’ex difensore di Manchester United ed Inter (che, forse un segno del destino, prima di approdare nel club dei Red Devils fu realmente ad un passo dal vestire la maglia della Fiorentina), uno dei più grandi centrali della storia del calcio balcanico, è un paragone impegnativo ma che lascia capire quali possano essere le caratteristiche del nuovo difensore della Fiorentina. Come Vidic, Milenkovic può fare affidamento su un’eccellente prestanza fisica (195 cm per 92 kg di peso) che però non gli impedisce di fare della velocità uno dei suoi punti di forza.

Fortissimo nel gioco aereo e abile in fase di anticipo, Milenkovic compensa con una fisicità fuori dal comune quelle che al momento potrebbero essere le naturali carenze in fatto di esperienza. Schierato generalmente in una difesa a quattro in posizione di centrale di destra, non ha difficoltà nel disimpegnarsi anche in una linea a tre. L’ex gioiello del Partizan rappresenta il prototipo del difensore moderno, capace di unire forza fisica ed un eccellente senso della posizione.


NELLA FIORENTINA


La Fiorentina si avvia a vivere una stagione molto importante. L’obiettivo infatti, non è solo quello di mettersi alle spalle un’annata che è stata estremamente deludente, la volontà è quella di aprire un nuovo ciclo. La rosa che verrà messa a disposizione di Stefano Pioli sarà più giovane e possibilmente più talentuosa e, da questo punto di vista, Milenkovic rappresenta la tipologia di elemento ideale da inserire all’interno di un discorso che fonda le sue radici nel presente ma guarda con forza al futuro.

Milenkovic arriva a Firenze insieme a Vitor Hugo e con ogni probabilità, rispetto al difensore brasiliano, parte un passo indietro. L’ex Palemeiras infatti, con i suoi 26 anni, può contare su una maggiore esperienza che, sulla carta, dovrebbe favorire non poco il suo inserimento in un calcio tutto nuovo. Vitor Hugo dovrebbe andare a formare la coppia centrale titolare all’interno della linea a quattro che disegnerà Pioli, il talento serbo dovrebbe essere la primissima alternativa. Anche Nastasic, quando approdò alla Fiorentina nel 2011 perì come ‘riserva’ chiamata a crescere alle spalle dei titolatissimi poi, con il passare del tempo, rubò la scena ai compagni di reparto meritandosi l’approdo al Manchester City. Chissà se anche Milenkovic sarà in grado di compiere un’escalation così rapida.


IL PARTIZAN NEL CUORE


 

Bio je ovo najlepsi i veoma znacajan period u mom zivotu. Zelim da se zahvalim igracima, trenerima i svima koji rade na Teleoptiku na svakom savetu, podrsci i bilo kakvoj pomoci koju ste mi pruzili. Takodje zelim da se zahvalim najboljim navijacima na svetu koji su nam dali podrsku kada nam je to bilo najpotrebnije. Hvala vam sto ste mi omogucili da proslavim duplu krunu sa vama i ostvarim svoj san. Hvala vam na ovim nezaboravnim trenucima. U ovom klubu sam odrastao, ovaj klub mi je pomogao da ostvarim svoje snove i postavio temelj u mojoj karijeri i zbog toga sam vam svima neizmerno zahvalan. Zao mi je sto vise necu igrati za ovaj klub, ali san mi je da se jednog dana vratim i zavrsim karijeru ovde gde sam je i zapoceo, to cu i ostvariti. Momci vama zelim mnogo srece u sledecoj sezoni, da nastavite ovako i ponovite uspehe iz ove sezone. Znate koliko ste dobri i koliko ste jaki, verujte u sebe i borite se. Jos jednom srecno u predstojecoj sezoni! NAPRED PARTIZAN!

Un post condiviso da Nikola Milenkovic (@milenkovicn_31) in data:

Quello tra Nikola Milenkovic ed il Partizan potrebbe essere più un arrivederci che un addio. Lo scorso 13 giugno, il talento serbo si è congedato dal club che l’ha lanciato con un commosso messaggio pubblicato sul suo profilo Instagram, nel quale ha anche annunciato l'internzione di tornarvi un giorno: “Questo è stato il periodo più bello e importante della mia vita. Voglio ringraziare tutti i giocatori, gli allenatori, coloro che mi hanno aiutato. Ringrazio i migliori tifosi del mondo che ci hanno sostenuto quando ne abbiamo avuto bisogno. Grazie per avermi permesso di festeggiare il doppio successo e per avermi fatto realizzare un sogno. Grazie per questi momenti indimenticabili. Sono cresciuto in questo club, questa società mi ha consentito di realizzare i miei sogni e di gettare le basi della mia carriera, per questo sono immensamente grato a tutti voi. Mi dispiace non poter più giocare per questo club, ma sogno di tornare un giorno e chiudere la mia carriera qui dove l’ho iniziata”.

 

Prossimo articolo:
Dove vedere Siviglia-Barcellona in tv e streaming
Prossimo articolo:
Calciomercato gennaio, notizie e trattative: Bologna su Halilovic e Laxalt
Prossimo articolo:
Dove vedere Burton Albion-Manchester City in tv e streaming
Prossimo articolo:
Calciomercato Inter, Perisic può partire: Atletico e United alla finestra
Prossimo articolo:
Serie A 2018/19: le partite trasmesse da DAZN, palinsesto, date e orari
Chiudi