Calciomercato Barcellona, Bartomeu su Neymar: "Clausola impossibile per chiunque"

Commenti()
Getty
Il presidente del Barcellona Bartomeu parla all'agenzia AP: "Neymar non è in vendita. Clausola? Impossibile da attivare se si rispetta il FPF".

Il PSG progetta con Neymar il colpo del secolo, il Barcellona prova a fare muro. Il presidente del club blaugrana, Josep Bartomeu, ai microfoni dell'agenzia 'Associated Press', assicura che il brasiliano "non è in vendita".

"[Neymar] ha un contratto per altri quattro anni e contiamo su di lui - prosegue Bartomeu - E' parte integrante della nostra squadra e del nostro tridente". Il fuoriclasse della Seleçao, com'è noto, è vincolato da una clausola-record da 222 milioni di euro.

"Queste clausole sono impossibili da attivare, se si desidera rispettare il fair-play finanziario. Se qualcuno non vuole farlo, allora è ovvio che la clausola possa essere attivata", la precisazione di Bartomeu.

In realtà, la situazione sembra più complessa di quanto non dica il numero uno dei catalani. Come appreso da 'Goal', il PSG sarebbe pronto a pagare i 222 milioni necessari per prendere Neymar, che a sua volta avrebbe già detto sì ai francesi.

La situazione non è sotto il pieno controllo del Barcellona. Va precisato, inoltre, che il fair-play finanziario fissa dei paletti per quanto riguarda l'ingaggio di un giocatore, che non può essere superiore al 70% dei ricavi annuali di una società: nulla di tutto questo, invece, relativamente alle spese per i trasferimenti.

Quella per Neymar, naturalmente, sarebbe un'operazione onerosissima e molto rischiosa, ma il PSG è in grado di portarla a termine. A questo punto dovrebbe essere il brasiliano ad uscire allo scoperto e a garantire la propria permanenza in Catalogna. Ma ad oggi non lo ha ancora fatto.

Chiudi