Calciomercato a ritmo di samba per la Lazio: Cafù subito, poi Walace e Caio

Commenti()
Getty
La Lazio punta Cafù del Ludogorets, la trattativa è aperta. Per giugno invece, si lavora su Rodrigo Caio e Walace.

Protagonista sin qui di un’ottima stagione e quarta in classifica alle spalle solo di Juventus, Roma e Napoli, le tre grandi favorite per la vittoria dello Scudetto, la Lazio è al lavoro per rinforzare nel corso della sessione invernale di calciomercato il gruppo a disposizione di Simone Inzaghi ma intanto si sta portando avanti anche in vista dell’estate.

Calciomercato LIVE! Tutte le notizie in diretta

Secondo quanto riportato dal Corriere dello Sport, il grande obiettivo per l’immediato è Cafù del Ludogorets. Il 25enne attaccante brasiliano, fa della duttilità uno dei suoi punti di forza e piace da tempo.

Può spaziare su tutto il fronte offensivo e questo lo rende ovviamente ancor più appetibile, c’è però un ostacolo. Il Ludogorets valuta il suo gioiello sui 10 milioni di euro e già in estate ha rispedito al mittente un’offerta dei capitolini da 6 milioni più bonus. Martedì ci sarebbe stata un nuovo contatto tra le parti al fine di sondare il terreno e riprendere il discorso limando le distanze di qualche tempo fa e, a quanto pare, le pretese del club bulgaro si sono abbassate.

Cafù potrebbe adesso partire a patto che la Lazio metta sul piatto 8 milioni, una cifra questa che di fatto apre una trattativa che, con ogni probabilità, si protrarrà fino alle fasi finali del mercato.

Per giugno invece i sono Rodrigo Caio e Walace gli obiettivi. Il primo è stato già vicino alla Lazio nei mesi scorsi ma il San Paolo chiese qualcosa come 15 milioni di euro. Il difensore, che dovrebbe sostituire De Vrij che è corteggiato da mezza Europa, ha passaporto italiano e il contratto in scadenza nel 2018, cosa quest’ultima che potrebbe far abbassare non di poco le pretese del sul club.

Walace invece è un centrocampista del Gremio, già accostato in passato a diversi club italiani, del quale si dice un gran bene. Discorsi tra i club sono già stati avviati da alcuni emissari e anche per il suo contratto scadrà nel 2018.

 

Chiudi