Notizie Risultati Live
Serie A

Cagliari, scotta la panchina di Rastelli: spuntano i nomi di Ballardini e Iachini

19:31 CEST 15/10/17
Massimo Rastelli, Cagliari, Serie A, 24092017
Dopo la 4ª sconfitta consecutiva, è in discussione la panchina di Rastelli al Cagliari: "Nessun incontro con Giulini". Spuntano Ballardini e Iachini.

Si fa sempre più difficile la situazione in classifica del Cagliari, reduce dalla quarta sconfitta consecutiva in campionato contro il Genoa e scivolato a -1 dal terz'ultimo posto che vorrebbe dire Serie B. Ed è logicamente sempre più in discussione la posizione del tecnico rossoblù Massimo Rastelli

L'allenatore di Torre del Greco a fine partita ha confermato l'incontro con il suo staff, ma ha negato di aver parlato con il suo presidente Tommaso Giulini: "I ragazzi erano molto delusi - ha spiegato - hanno fatto la doccia con calma mentre io ho analizzato la gara col mio staff, nulla di più. Giulini non l'ho ancora sentito".

Le voci di un possibile avvicendamento sulla panchina della squadra sarda si fanno però sempre più insistenti, con i nomi di Davide Ballardini e Beppe Iachini che circolano con sempre maggiore insistenza.

Intanto Rastelli va avanti e ha un'unica ricetta: "Io in discussione? Gli allenatori vivono di risultati, - ha commentato - dobbiamo guardare la realtà: per uscire da questa situazione, conosco un modo che è quello di lavorare".

"Noi allenatori - ha proseguito Rastelli - dobbiamo cercare sempre di dare un'identità e di far sì che le squadre siano equilibrate e compatte. Nelle ultime gare ci siamo riusciti in maniera alterna e poco lucida, specialmente in casa ci siamo spesso allungati troppo. Il nostro obiettivo lo conosciamo e questa squadra può raggiungere la salvezza ma deve lottare ogni domenica su ogni pallone".

In vista della prossima proibitiva sfida contro la Lazio, la squadra non andrà comunque in ritiro: "Dobbiamo lavorare con la giusta serenità cercando di individuare la medicina per guarire. - ha detto Rastelli - Portare i ragazzi in ritiro non serve assolutamente a nulla. La cosa più importante in questi momenti è avere la lucidità di capire dove si deve intervenire per dare una sterzata al momento negativo. Dobbiamo toccare tutti gli aspetti, da quello tecnico-tattico a quello mentale".

Intanto la società rossoblù riflette e nelle prossime ore deciderà se andare avanti con Rastelli o cambiare la guida tecnica della squadra per provare a conquistare la salvezza.