Cagliari, Maran a rischio dopo la sconfitta di San Siro: contro il Parma sfida decisiva

Commenti()
Getty Images
La panchina di Rolando Maran potrebbe iniziare a traballare: la sconfitta di San Siro è la quarta nelle ultime 5 gare. Contro il Parma sfida decisiva.

Una sola vittoria nelle ultime 13 sfide di Serie A, un margine che si è sempre più ristretto sulla zona retrocessione - ora distante solo tre punti - e un momento negativo con prestazioni e risultati poco soddisfacenti. Questo il momento che vive il Cagliari in quest'inizio di 2019. Oltre che il motivo per cui, secondo 'Tuttosport', la panchina di Rolando Maran non sarebbe più così salda.

Con DAZN segui la Serie A IN STREAMING, LIVE E ON DEMAND

Ieri sera il Cagliari ha lasciato San Siro con una pesante sconfitta per 3-0 per mano del Milan, una gara mai davvero messa in discussione e già indirizzata nella prima mezz'ora. Per i sardi è il terzo k.o. di fila dopo quelli contro l'Atalanta in casa e sul campo del Sassuolo, con lo stesso risultato subito a San Siro.

L'ultima vittoria per Barella e compagni risale allo scorso 26 dicembre, quando avevano battuto per 1-0 il Genoa con un goal di Diego Farias nel recupero del primo tempo. Per trovare un altro successso bisogna però tornare a fine ottobre: 2-1 sul Chievo con le reti di Pavoletti e Castro.

Dati negativi che si sommano e che rendono la panchina di Rolando Maran sempre meno stabile. Arrivato in estate dal Chievo, il tecnico aveva iniziato con un buon passo prima di crollare alla distanza, condizionato anche dagli infortuni di alcuni uomini chiave, su tutti Lucas Castro.

Uno dei più grandi problemi da risolvere riguarderebbe però gli approcci alla partita: anche ieri sera contro il Milan il Cagliari si è ritrovato sotto nel primo quarto d'ora, con la sfortunata autorete di Ceppitelli. Per la nona volta, i sardi sono andati in svantaggio già nel primo quarto d'ora e non sono più riusciti a riacciuffare il match.

Il trend deve cambiare alla Sardegna Arena, dove Maran ha raccolto 15 dei 21 punti totali collezionati in 23 giornate. La partita con il Parma di sabato 16 febbraio assume i contorni della sfida da dentro-o-fuori: in caso di sconfitta, il tecnico ex Chievo potrebbe rischiare grosso.

Chiudi