Notizie Risultati
Serie A

Cagliari-Inter, le pagelle: Pavoletti inarrestabile, male Skriniar e Vecino

22:48 CET 01/03/19
Leonardo Pavoletti Cagliari Inter
Nel Cagliari brillano Pavoletti e Luca Pellegrini, autori di una gran partita, nell'Inter deludono su tutti Skriniar e Vecino, Martinez non basta.

PAGELLE CAGLIARI

Con DAZN segui la Serie A IN STREAMING, LIVE E ON DEMAND

CRAGNO 6.5: Mostra qualche incertezza di troppo nelle uscite nel primo tempo, e ha responsabilità sul goal del provvisorio 1-1 di Lautaro Martinez. Nella ripresa si riscatta con una grande parata su Politano e due super interventi nel finale.

SRNA 7: Il croato è tornato quello di inizio stagione. Si gestisce in fase difensiva ed è micidiale con i suoi cross quando può spingersi in avanti. Dai suoi piedi arriva la rete del 2-1.

CEPPITELLI 7: Prestazione maiuscola del capitano rossoblù, che dà un apporto fondamentale in fase difensiva e propizia con un colpo di testa la rete dell'1-0.

PISACANE 6.5: Ci mette grinta e determinazione, e dà un contributo importante alla squadra isolana nel reparto arretrato.

LU. PELLEGRINI 7: Si dimostra un avversario duro per Politano sulla fascia di competenza e quando ha spazio è protagonista di alcune belle discese palla al piede. Non si risparmia fino all'ultimo.

FARAGO' 5: Lanciato titolare da Maran, gioca un primo tempo opaco, fallendo due ghiotte palle goal da buona posizione e in generale commette molti errori.

CIGARINI 6.5: Dà ordine e geometria al centrocampo rossoblù. Da una sua punizione nasce l'1-0 del Cagliari (69' BRADARIC 6: Dà respiro al centrocampo rossoblù nel finale).

IONITA 6 : Solita partita generosa per il moldavo, senza particolari acuti (85' PADOIN 6: Dà il suo apporto nei minuti finali per portare a casa il risultato).

BARELLA 6.5: Il talento rossoblù è in giornata e si mette in mostra dando brillantezza alla manovra dei sardi e recuperando come suo solito diversi palloni. Unica pecca della sua prestazione il rigore del possibile 3-1 fallito nel recupero.

JOAO PEDRO 6: Va a sprazzi, ma quando si accende crea grossi problemi alla retroguardia nerazzurra (81' DESPODOV 6.5: Dà vivacità nel finale all'attacco rossoblù, propiziando il rigore in pieno recupero poi fallito da Barella).

PAVOLETTI 8: In grande spolvero, svaria su tutto il fronte offensivo e si inventa con una splendida girata la rete del 2-1. Di testa le prende tutte lui.

PAGELLE INTER

HANDANOVIC 6: A volte è in ritardo sui palloni messi a centro area dal Cagliari, ma salva la propria porta in un paio di occasioni.

D'AMBROSIO 5.5: Meglio in fase di spinta che in fase difensiva, dove soffre gli inserimenti di Joao Pedro e Luca Pellegrini.

DE VRIJ 6.5: Prezioso per gli equilibri difensivi dell'Inter, è il giocatore che dà sicurezza al reparto anche nei momenti più difficili della gara.

SKRINIAR 5: Perde il duello con Pavoletti e gioca una partita al di sotto dei suoi standard. Ha delle responsabilità sulla rete del 2-1 del centravanti dei sardi e causa il rigore falciando in area Despodov in pieno recupero.

ASAMOAH 6: Fa il suo sulla fascia sinistra dei nerazzurri, senza eccellere ma nemmeno demeritare (83' CANDREVA 5.5: Spalletti lo getta nella mischia nel concitato finale, ma non si vede).

VECINO 5: Barella lo tiene sempre in apprensione, e l'uruguayano gioca una partita al di sotto della sufficienza (68' BORJA VALERO 6: Crea qualche pericolo alla retroguardia del Cagliari e fa il suo quando è chiamato in causa da Spalletti).

BROZOVIC 5.5: Anche il croato soffre il pressing costante dei sardi e non riesce a incidere (87' RANOCCHIA 5.5: Spalletti prova la mossa del difensore come attaccante aggiunto, ma non dà frutto).

POLITANO 6: Si muove tanto sul fronte offensivo ma trova pochi spazi.

NAINGGOLAN 6.5: Il belga gioca un buon primo tempo, calando poi nella ripresa senza riuscire a incidere. Suo l'assist per il goal di Lautaro Martinez.

PERISIC 6: Francobollato da Srna e Luca Pellegrini, per lui quella della Sardegna Arena non è una serata semplice.

LAUTARO MARTINEZ 6.5: Combatte in attacco, trovando con un guizzo dei suoi la rete del provvisorio 1-1. Poco assistito dai compagni, fa quel che può.