Notizie Risultati Live
Qualificazioni per il Campionato europeo

Bulgaria-Inghilterra, sei arresti per ululati e saluti nazisti

17:38 CEST 16/10/19
Bulgaria fans doing racist gesture, Bulgaria vs England - Euro 2020 Qualifiers
Il capo della polizia bulgara ha confermato che sono arrivati i primi arresti in seguito a quanto accaduto a Sofia.

Sono sei le persone arrestate in seguito a quanto accaduto a Sofia durante il match tra Bulgaria e Inghilterra. Come noto alcuni 'tifosi' di casa avevano etichettato Sterling e Rashford come scimmie, mostrando il peggio di sè anche con diversi saluti nazisti.

Segui 3 partite della Serie A TIM a giornata in diretta streaming su DAZN

Georgy Hadzhiev, capo della polizia bulgara, ha confermato gli arresti avvenuti in seguito alla gara valida per le qualificazioni all'Europeo 2020. I tifosi, oltre a ululati e saluti beceri, indossavano anche la maglietta con la scritta No Respect, modificata rispetto al reale slogan UEFA, Respect.

La UEFA ha dato il via alle indagini per individuare altri responsabili: il ministero degli interni bulgari è al lavoro per scovare gli altri colpevoli, deciso a punire i responsabili. Mihailov, presidente delle federazione, si è dimesso in seguito a tali avvenimenti, mentre il leggendario ex giocatore Stoichkov ha chiesto seri provvedimenti, scoppiando in lacrime per lo spettacolo negativo mostrato a Sofia.

La gara è stata sospesa due volte in seguito agli insulti nei confronti dei due giocatori inglesi, tristemente abituati a queste situazioni negli ultimi mesi: anche prima del match contro la Bulgaria, Sterling aveva subito ululati razzisti in altri match giocati con l'Inghilterra.

Il commissario tecnico della Nazionale bulgara, Balakov, aveva inizialmente evidenziato di non aver sentito cori razzisti, accusando i tifosi inglesi di mancanza di rispetto durante l'inno del propro paese, tornando però sui suoi passi nella giornata odierna.