Buffon tentato dal PSG: lo chiama Blanc, biennale da 7-8 milioni

Commenti()
Getty Images
Dopo aver annunciato l'addio alla Juventus, Gigi Buffon potrebbe sposare il PSG: sul piatto un ricco biennale, contatti con l'ex Jean-Claude Blanc.

Il tanto atteso annuncio è arrivato, in una conferenza stampa a cui ha presenziato anche il presidente Andrea Agnelli: Gianluigi Buffon lascerà la Juventus al termine di questa stagione, non è chiaro però se questo addio è da ritenersi valido anche per il calcio giocato in generale.

Il numero uno carrarese ha però fatto intendere di avere sul piatto un'offerta importante che potrebbe magari convincerlo a rinviare il ritiro, ipotesi valida soltanto in caso di mancanza di stimoli: no secco infatti a qualsiasi proposta proveniente da campionati poco allenanti, massima priorità invece ad uno dei top campionati europei.

E questo top campionato potrebbe essere la Ligue 1, la squadra il PSG: la società parigina sarebbe intenzionata ad offrire un contratto a Buffon e, secondo quanto riportato da 'La Gazzetta dello Sport', il punto di contatto tra le parti ha il nome e cognome di Jean-Claude Blanc.

Il dg dei francesi ha lavorato dal 2006 al 2011 alla Juventus, in cui ha ricoperto lo stesso ruolo oltre a quello, per un breve periodo, di presidente: inutile dire che i due si conoscono bene e che l'idea di portare Buffon a Parigi sia essenzialmente nata da lui.

E la proposta economica sarebbe una di quelle da leccarsi i baffi: contratto della durata di due anni da 7-8 milioni a stagione, con la possibiltà in futuro di intraprendere un ruolo da testimonial del Mondiale in programma in Qatar nel 2022, che molto a cuore sta alla proprietà parigina.

Buffon sarebbe molto tentato di accettare, consapevole che non si tratterebbe di un tradimento nei confronti dei tifosi della Juventus: sposando la causa del PSG manterrebbe vivo il sogno di conquistare la Champions, da protagonista, in competizione con Areola.

Con il giovane portiere francese potrebbe crearsi una solida alternanza, il che consentirebbe a Gigi di essere schierato soprattutto durante la vetrina europea: un po' come accadde qualche anno fa al Barcellona, dove Bravo e ter Stegen si spartirono la titolarità tra i pali.

È chiaro poi che in caso di arrivo di Buffon, il PSG lascerebbe definitivamente la pista che porta a quello considerato il suo erede, Gianluigi Donnarumma: una scelta che rispecchia anche le possibili sanzioni in arrivo dall'UEFA in merito al FPF, in considerazione del fatto che non sarebbero consentite ulteriori spese folli dopo quelle necessarie per arrivare a Neymar e Mbappé. Ma questo non sarebbe il caso di Buffon...

Chiudi