Borsino nuovo CT Italia: Ancelotti resiste, risale Conte e spunta Ranieri

Commenti()
La FIGC nega il no di Ancelotti, Tavecchio aspetta il ritorno di Conte a giugno e apre a Ranieri che ammette: "Se arriva la chiamata ci penserò".

Il tormentone continua e sembra destinato a continuare ancora per parecchi mesi. Il Consiglio Federale di lunedì, infatti, non basterà per decretare il nome del nuovo Ct dell'Italia che prenderà il posto di Giampiero Ventura.

In tal senso una forte frenata è arrivata nella giornata di sabato quando Giovanni Branchini, procuratore molto vicino ad Ancelotti, ha annunciato il no dell'allenatore alla proposta di Tavecchio.

Dichiarazione che non è piaciuta in FIGC ed è stata smentita da alcune fonti qualificate della Federazione all'ANSA. Il no di Ancelotti, insomma, non sarebbe (ancora) arrivato. Tanto che lo stesso Branchini, raggiunto telefonicamente da 'Il Giornale', ha poi chiarito: "Il mio non era un annuncio, non ho parlato con Carlo, ho espresso un pronostico, una convinzione".

Per conoscere la risposta definitiva di Ancelotti, infatti, bisognerà aspettare almeno fine mese quando l'allenatore sarà in Italia per impegni familiari già fissati da tempo.

Al momento l'ipotesi più probabile per la panchina della Nazionale è quella di un traghettatore che conduca l'Italia fino a giugno quando Tavecchio potrà partire alla caccia del successore di Ventura.

Il presidente federale, intervistato da 'Le Iene', d'altronde è stato chiaro: "Vedremo chi sarà libero...Non credo che ci sia gente in giro che abbia voglia di pagare milioni per lasciare. Ancelotti, Conte, Allegri, Ranieri e Mancini, questo è il novero".

Proprio il nome di Claudio Ranieri è la grande novità delle ultime ore con il tecnico romano, attualmente al Nantes, che ha aperto la porta: "Se arriverà una chiamata ci penserò... ".

Il sogno di Tavecchio però è sempre Antonio Conte, Ct mai dimenticato dal presidente ma anche da gran parte del gruppo azzurro che vedrebbe di buon occhio il ritorno dell'ex Juventus.

Resta da capire, ovviamente, se Conte a fine stagione lascerà davvero il Chelsea e soprattutto se abbia voglia di tornare in Nazionale o piuttosto di provare una nuova esperienza in un club come il Milan.

Difficile se non impossibile, soprattutto per questioni economiche, arrivare a Mancini mentre Spalletti e Allegri si sono già tirati fuori annunciando di voler rispettivamente continuare con Inter e Juventus. La caccia al nuovo Ct è appena all'inizio.

Prossimo articolo:
Guida TV: dove vedere tutto il calcio in diretta TV e streaming
Prossimo articolo:
Calciomercato Genoa, Pjaca si avvicina: c'è il sì della Juventus
Prossimo articolo:
Calciomercato Milan, Piatek si avvicina: martedì l'incontro decisivo
Prossimo articolo:
Calciomercato: Torino, Parma e Frosinone puntano Jesé
Prossimo articolo:
Calendario Serie C Girone A 2018/2019
Chiudi