Blanchard racconta il post goal alla Juventus: "Due anni infernali"

Commenti
Leonardo Blanchard adesso è svincolato e alla 'Gazzetta dello Sport' si confida: "A Carpi sono stati due anni infernali, senza toccare il pallone".

Il grande calcio ha conosciuto Leonardo Blanchard il 23 settembre 2015, quando segnò un goal allo scadere contro la Juventus, con il suo Frosinone, per l'uno a uno finale. Lui, grande tifoso della Vecchia Signora, punì la squadra di Allegri, che da lì a poco avrebbe cominciato la rimonta verso l'ennesimo Scudetto.

Con DAZN vedi oltre 100 match di Serie A in esclusiva e tutta la Serie B IN STREAMING, LIVE E ON DEMAND

Oggi alla 'Gazzetta dello Sport', Blanchard parla così di quel momento: "Il punto più alto della carriera: io che segno di testa, nel recupero, contro la squadra della mia vita. In campo non pensi, fai il tuo dovere, esulti perché Frosinone era e sarà sempre casa. Poi a freddo ti accorgi che è tutto singolare. Domani torna Frosinone-Juve, esattamente dopo 3 anni, ed è di nuovo tutto singolare.

Comunque sono contento di aver lasciato un segno nella storia della Juve, anche se il mio sogno è stato sempre indossare quella maglia. Tra l’altro, i primi osservatori che mi scelsero erano proprio della Juve, ma mi portarono a Siena".

Poi però non andò come da lui sperato: "Dopo Frosinone, sono passato al Carpi e ho vissuto 2 anni infernali, ai margini: non mi facevano toccare la palla, mi è passata un po’ la voglia a 30 anni".

Infine, sul cammino in Champions della Juventus: "Può essere l’anno giusto perché questa è una Juve europea. Quando ho saputo di CR7, ho stappato una bottiglia per la felicità: darei tutto per giocarci contro in A. Se poi vado a Madrid e perdiamo di nuovo in finale, allora a quel punto la Juve fa bene a definirmi 'persona non gradita'".

Prossimo articolo:
Guida TV: dove vedere tutto il calcio in diretta TV e streaming
Prossimo articolo:
Nations League, Ucraina promossa nella Lega A
Prossimo articolo:
Belgio-Olanda 1-1: Ai Diavoli Rossi non basta il gran goal di Mertens
Prossimo articolo:
Calendario Serie C Girone C 2018/2019
Prossimo articolo:
Classifica marcatori Nations League
Chiudi