Notizie Risultati Live
Qualificazioni WC Europa

Bierhoff ammette: "Italia o Spagna fuori dal Mondiale? Magari..."

10:17 CEST 19/06/17
Oliver Bierhoff
Oliver Bierhoff non usa mezzi termini a 'La Gazzetta dello Sport': "Se una tra Italia e Spagna dovesse restare fuori dal Mondiale sarebbe ottimo".

Sia Italia che Spagna sono in piena corsa per il primo posto nel girone di qualificazione al Mondiale 2018: le due squadre si trovano appaiate in testa al gruppo con gli spagnoli avanti per una miglior differenza reti complessiva, in attesa dello scontro diretta in programma il prossimo 2 settembre allo stadio 'Santiago Bernabeu' di Madrid.

Una delle due sarà costretta dunque a disputare l'annoso playoff per cercare la qualificazione alla massima rassegna mondiale, un appuntamento da non sbagliare, pena un'esclusione che avrebbe veramente del clamoroso.

Un'ipotesi che si augura Oliver Bierhoff, attuale manager della Nazionale tedesca, intervistato in esclusiva da 'La Gazzetta dello Sport': "Non sarebbe un dramma per noi, anzi. Sarebbe triste per il calcio, ma non correremmo il rischio di trovare un avversario forte. Comunque penso che anche la seconda di quel girone riuscirà, attraverso il playoff, ad arrivare in Russia".

Il 2 luglio, giorno della finale di Confederations Cup, è l'anniversario della prima vittoria della Germania proprio sull'Italia in una competizione: "Non ci avevo pensato. Direi che il successo sull’Italia nei quarti dell’Europeo, un anno fa, vale di più di questa coppa, come momento emozionante. Perché è stato un passo storico, perché la partita è stata spettacolare e drammatica, risolta ai rigori. Quindi, se saremo ancora in Russia, la sera prima brinderemo con un buon bicchiere di vino e poi penseremo al prossimo obiettivo".

La Confederations Cup resta sempre un obiettivo nonostante le tante assenze: "Forse con tutti i titolari saremmo stati i favoriti, adesso ci mettiamo dietro ad altre nazioni, soprattutto Portogallo e Cile che sono qui pressoché al completo. Ma siamo sempre campioni del Mondo, abbiamo l’obbligo di giocare bene, motivati, dobbiamo dimostrare che il calcio tedesco viene ben rappresentato, che ha altre opzioni su cui contare. Questa esperienza ci servirà".

Infine Bierhoff si augura una comunicazione più fluida con diversi top club europei per i giocatori impegnati in Nazionale: "Non mi immischio in faccende tecniche, però uno scambio più frequente sarebbe utile, ci farebbe bene. Anche con Real Madrid, Barcellona, altri big. Ogni tanto parlo con Nedved. A Roma avevo un intermediario che però adesso non è più lì. Mi piacerebbe avere più rapporti. Se ho mai ricevuto una chiamata di Allegri per Khedira? No".