Bernardeschi, compleanno magico con la Fiorentina: "E' il mio goal più bello"

Ultimo aggiornamento
Commenti()
Getty
Bernardeschi ha festeggiato il suo 23° compleanno con una magia su punizione che ha regalato la vittoria alla Fiorentina in Europa League.

Nessuna squadra italiana aveva mai vinto sul campo del Borussia Monchengladbach. Ci è riuscita la Fiorentina, grazie a una magia di Federico Bernardeschi. Nel giorno del suo 23° compleanno, il numero 10 viola si è regalato un calcio di punizione alla Messi, telecomandando il pallone sotto l'incrocio dei pali.

Extra Time - Georgina, l'ultima conquista di Ronaldo

Un goal da applausi che è bastato alla Fiorentina per vincere il match d'andata dei sedicesimi di Europa League contro il Gladbach. Bernardeschi si è confermato ancora una volta una sentenza dalla distanza: in Europa soltanto Messi ha realizzato più goal di lui da fuori area (9 contro 6). Con questo goal Bernardeschi ha raggiunto Babacar come miglior realizzatore della Fiorentina in Europa League e raggiunto quota 14 reti totali su 33 presenze stagionali.

Ed è chiaramente felice il trequartista viola, che racconta così il suo goal. "Eravamo in un momento difficile della partita - ha detto ai microfoni di 'Sky Sport' - poi sono riuscito a guadagnarmi quella punizione. Non era possibile far passare la palla sopra la barriera, erano troppo vicini e troppo alti, quindi ho scelto l’altro angolo ed è andata bene. Io come Baggio? Ho ancora tanta strada da fare, penso a lavorare e non penso ai paragoni. Baggio è uno dei più grandi di sempre. Mi godo questo bel momento e questa vittoria. Se questo è il mio goal più bello in assoluto? Credo proprio di sì".

Bernardeschi è uno degli esponenti di una generazione d'oro, che ci si augura possa fare le fortune anche della Nazionale... "C’è una generazione importante, questo è vero, e c’è anche tanta qualità - ha proseguito il calciatore viola - L’Italia si merita questo e di prendersi delle rivincite. Speriamo di portare a casa qualche risultato anche con la maglia azzurra. In cosa sono migliorato? Ho messo su tanta forza e tanta potenza, ma lavoro tanto sulla velocità".

 

Prossimo articolo:
Calciomercato Milan, Batshuayi e Muriel alternative a Quagliarella
Prossimo articolo:
Napoli, Ancelotti fuori ai gironi di Champions: non succedeva dal 2000
Prossimo articolo:
Ottavi Champions League: le possibili avversarie della Roma
Prossimo articolo:
Ottavi Champions League: le possibili avversarie della Juventus
Prossimo articolo:
Viktoria Plzen-Roma, tocca a Pastore: il Flaco debutta in Champions League
Chiudi