Benzema risponde a De Laurentiis: "Un altro pazzo nella mia lista"

Commenti()
Getty Images
Il bomber del Real Madrid Benzema ha risposto sui social al patron del Napoli De Laurentiis che lo ha definitvo 'troppo vecchio'.

Karim Benzema, attaccante del Real Madrid, è abituato alle critiche che nel corso degli anni gli sono giunte per motivazioni sportive dai tifosi spagnoli e per motivazioni extracalcistiche da un po' tutto il mondo per il presunto 'ricatto' al compagno di nazionale Valbuena.

Con DAZN avrai oltre 100 match di Serie A in esclusiva e tutta la Serie B IN STREAMING, LIVE E ON DEMAND

Benzema De Laurentiis

Il sentirsi dire 'vecchio' dal patron del Napoli Aurelio De Laurentiis (che ha definito tale anche l'ex compagno di squadra Angel Di Maria) l'ex Lione non l'ha proprio digerito e lo ha reso pubblico con un messaggio sul proprio profilo Instagram: "C'è un accordo tra me e Ancelotti per comprare solo giovani giocatori. Non posso prendere due vecchi con tutto il rispetto che ho per loro". Un altro folle nella mia lista".

Classe 1987, nella stagione 2017-2018 con la maglia delle merengues Karim ha collezionato in totale 47 presenze, 12 goal ed 11 assist: il solito bottino per il francese, uno dei protagonisti del Real Madrid nelle ultime vincenti stagioni.

L'articolo prosegue qui sotto

Dopo il messaggio di risposta a De Laurentiis sembrano scomparire quasi definitivamente le possibilità di vedere Benzema al Napoli: non solo il patron azzurro non ha usato belle parole per il francese, ma l'Instagam Stories del transalpino annullano qualsivoglia chance azzurra.

In più secondo Sky Sport Benzema avrebbe dato il suo assenso ad un trasferimento al Milan: l'eventuale trasferimento in rossonero dipenderà dalla volontà di Florentino Perez di lasciare partire un altro attaccante, che tra l'altro ha una clausola da un miliardo di euro.

Da canto suo De Laurentiis ha smentito tutti i nomi possibili accostati al Napoli: da Sibaly a Di Maria, da Benzema a D'Ambrosio, passando per Falcao. Edi Cavani è invece un sogno romantico: solo davanti ad un dimezzamento del suo stipendio, il patron azzurro potrebbe accoglierlo nuovamente sotto il Vesuvio. Difficile, se non impossibile.

Chiudi