Bentancur dimentica Juve-Ajax: "Vogliamo riportare la Champions in Italia"

Commenti()
Getty Images
Arrivato alla Juventus due stagioni fa, Rodrigo Bentancur non ha dubbi sul suo futuro: "Fosse per me resterei qui a vita, è una squadra incredibile".

Gli sono bastate un paio di stagioni per diventare uno dei pilastri del centrocampo della Juventus sotto la guida di Massimiliano Allegri. Arrivato a Torino nell'estate del 2017, Rodrigo Bentancur è ormai uno dei titolarissimi, come dimostrano le 38 presenze collezionate in questa annata.

Segui live e in esclusiva Inter-Juventus su DAZN. Attiva subito il tuo mese gratis

Una crescita continua, che lo ha portato in poco tempo a essere sempre più protagonista nei successi della Juventus. Intervistato da 'Sky Sport', il centrocampista uruguagio ha infatti dimostrato tutto il suo entusiasmo per lo Scudetto conquistato lo scorso weekend, il suo secondo personale in due anni in Italia.

“È stato incredibile vincere il secondo scudetto con la Juventus. È l'obiettivo di ogni giocatore in un club importante come il nostro. Sono molto contento e me lo godo insieme alla famiglia e agli amici. Adesso voglio vivere al meglio il finale di stagione, nonostante l'eliminazione dalla Champions".

Ecco la Champions League, la grande nota dolente della stagione bianconera. L'eliminazione subita per mano dell'Ajax nei quarti di finale non è infatti ancora stata digerita, con Bentancur che ha però voluto lanciare subito la sfida per la prossima stagione.

"Per noi è stato un brutto colpo e una delusione, ma non dobbiamo dimenticarci che abbiamo vinto ancora una volta lo scudetto. Forse questo era ancor più complicato visto che in campionato si gioca ogni settimana, mentre in Europa ci sono meno partite. La cosa positiva è che ogni anno giochiamo la Champions League e quindi potremo rifarci. Siamo già concentrati sulla prossima stagione perché vogliamo riportare questa coppa in Italia".

Passando poi a parlare del derby d'Italia contro l'Inter, in scena sabato prossimo a San Siro, Bentancur ha colto l'occasione per motivare l'ambiente juventino e parlare del proprio futuro.

"Lo scudetto è già nostro ma dobbiamo dimostrare di averlo meritato, quindi a San Siro mi aspetto una Juve molto propositiva. Sarà una partita difficile e bella, in un grande stadio. Futuro? Fosse per me resterei qui a vita, la Juve è una squadra incredibile. Non abbiamo ancora parlato di prolungamento, anche perché ho ancora tre anni di contratto. Per questo voglio godermi ogni momento".

Chiudi