Bayern Monaco, si cambia in panchina: sarà addio a Kovac anche in caso di 'double'? Il club smentisce

Commenti()
Getty Images
Il Bayern saluterà Kovac al termine della stagione, anche in caso di vittoria del 'double'. Il club smentisce. Van Bommel favorito per sostituirlo.

Il Bayern Monaco a fine stagione si separerà da Niko Kovac, anche nel caso in cui dovesse fare il 'double', ossia vincere sia la Bundesliga che la Coppa di Germania.

Con DAZN segui la Serie A IN STREAMING, LIVE E ON DEMAND

Secondo 'Goal' e 'SPOX', questa è stata la decisione presa dal club nelle scorse ore in merito al futuro dell'allenatore croato, la cui permanenza in Baviera si fermerebbe quindi a una stagione con, nel migliore dei casi, tre trofei vinti: campionato, coppa nazionale e supercoppa (già vinta ad agosto).

Né il presidente Uli Hoeneß né l'amministratore delegato Rummenigge nutrirebbero più fiducia in Kovac. Se per il secondo i dubbi sembrano durare da più tempo, per Hoeneß la partita decisiva in negativo è stata quella pareggiata per 1-1 con il Norimberga a fine aprile.

Anche il direttore sportivo Salihamidzic, ospite sulla rete 'ZDF' sabato sera scorso, era stato molto criptico riguardo la fiducia nell'attuale tecnico. Diversi giocatori si sarebbero anche lamentati dei metodi di allenamento e della poca flessibilità tattica dimostrata quest'anno.

Tutti ingredienti che dovrebbero portare alla decisione di rompere con Kovac al termine di questa stagione, a prescindere da come andranno le ultime due partite: in Bundesliga in casa con l'Eintracht, in DFB-Pokal a Berlino con il Lipsia. 180 minuti che potrebbero portare 2 trofei, i quali non sarebbero comunque abbastanza.

L'articolo prosegue qui sotto

Il favorito per la successione sarebbe un altro ex calciatore del Bayern come Mark van Bommel, attuale tecnico del PSV Eindhoven arrivato secondo in Eredivisie. Il secondo candidato sarebbe invece Erik Ten Hag dell'Ajax.

Il Bayern, dal canto suo, ha smentito questa notizia con una dichiarazione di Karl-Heinz Rummenigge a 'SportBild'. L'amministratore delegato ha negato la decisione di rompere con Kovac.

"Non c'è stata una decisione di questo tipo, è completamente falso".

Chiudi