Barcellona, Valverde si presenta: "E' un privilegio, non ho dovuto pensarci troppo"

Commenti()
Valverde è il nuovo tecnico del Barcellona, biennale con opzione per il terzo anno: "Devo adattarmi allo stile di gioco blaugrana. Messi, che onore".

Dopo 17 anni, passati a giocare altrove e sopratutto, allenare, Ernesto Valverde è tornato a Barcellona. E' lui il nuovo tecnico dei blaugrana, successore di Luis Enrique che proverà a fare nuovamente la voce grossa in Europa dopo due annate a dir poco deludenti.

Nella giornata odierna Valverde ha apposto la firma sul contratto con il Barcellona: biennale per l'ex tecnico dell'Athletic Bibao, più un'opzione su una terza annata. Messo nero su bianco, l'allenatore è stato presentato ufficialmente come nuovo allenatore di Messi e compagni.

"E' un grande privilegio far parte del Barcellona, questo mi regala tanta fiducia" ha affermato Valverde in conferenza stampa. "E' una delle migliori sfide della mia carriera, non c'è dubbio. La mia idea è quella di approfondire lo stile caratteristico di questa squadra, quando ti chiama una società del genere non devi pensarci troppo".

Impossibile non parlare di Messi, ora alle sue dipendenze dopo averlo sfidato per anni: "E' il giocatore più forte che abbia mai visto su un campo da calcio, allenarlo sarà una fortuna ed un'esperienza unica. Come giocherò? Mi devo adattare allo stile di gioco del Barcellona. Da tempo c'è il 4-3-3, ma non ho ancora deciso. Voglio dare un tocco in più".

Nel Bilbao Valverde utilizzava il 4-2-3-1, che potrebbe dunque riproporsi al Barcellona: di certo però il nuovo allenatore del club catalano dovrà adattare al suo modulo il tiki-taka, il passaggio veloce e ragionato derivante da un possesso palla che ha fatto scuola. Sebbene nell'ultimo biennio non abbia resto come preventivato.

Valverde conosce il Barcellona, conosce le pressioni dell'ambiente, l'esigenza del tifo: "Qua devi vincere sempre. So ciò a cui sto andando incontro, questo è il mio lavoro. Sarà una domanda a cui risponderà meglio alla fine della stagion, vogliamo vincere tutto". Si parte.

Prossimo articolo:
Serie A 2018/19: le partite trasmesse da DAZN, palinsesto, date e orari
Prossimo articolo:
Higuain non convocato per Genoa-Milan: scelta arrivata dall'argentino
Prossimo articolo:
Dove vedere Juventus-Chievo in tv e streaming
Prossimo articolo:
Dove vedere Genoa-Milan in tv e streaming
Prossimo articolo:
Calciomercato Milan, Piatek si avvicina: Mauri verso il Genoa
Chiudi