Barcellona, l'aneddoto di Hleb: "Ronaldinho e Deco ubriachi agli allenamenti"

Commenti()
Getty Images
Aleksandr Hleb ricorda gli avvenimenti dell'estate 2008: "Il Barcellona cedette Ronaldinho e Deco perché temeva oscurassero Messi".

Quando è nato il Barcellona moderno? Secondo molti nel 2003, l'anno dello sbarco di Frank Rijkaard e Ronaldinho. Secondo altri, nell'estate del 2008: l'anno in cui il Gaucho è stato ceduto e Lionel Messi, fin lì la sua ombra, ha cominciato a prendersi sempre più spazio.

Segui Copa America e Coppa d'Africa live e in esclusiva su DAZN

Ne è convinto anche Aleksandr Hleb, stella 'minore' del Barcellona solo per una stagione, il 2008/2009. Ed è proprio lui a raccontare cosa sia accaduto nell'estate del passaggio del testimone: quella in cui due campioni come Ronaldinho e Deco sono stati ceduti per far spazio a Messi. Con un particolare curioso, raccontato dal bielorusso all'emittente locale 'VOKA TV'.

"Ronaldinho e Deco sono arrivati ubriachi all'allenamento. Ecco perché sono stati ceduti nel 2008: perché il Barcellona aveva paura che potessero fare ombra a Lionel Messi".

Un aneddoto a cui se ne aggiunge un altro, sempre raccontato da Hleb. E questa volta riguardante proprio l'ex Arsenal, per nulla convinto di approdare al Barcellona dai Gunners.

"In tutta sincerità, inizialmente non volevo assolutamente andare al Barcellona. Il mio desiderio era quello di andare al Bayern oppure rimanere all'Arsenal. Ma i miei agenti mi hanno detto di andarci, perché Guardiola mi voleva".

Chiudi