Barcellona altalenante, Luis Enrique realista: "Io giudicato dai risultati"

Commenti()
Getty Images
Il tecnico del Barcellona, Luis Enrique, sprona la sua squadra: "La vittoria è la medicina di tutti i mali".

Quello che sta vivendo il Barcellona non è propriamente un momento esaltante. La compagine blaugrana infatti, è incappata in risultati altalenanti in questo inizio di stagione e nel Clasico recentemente giocato al Camp Nou, è stata beffata da un Real Madrid che, pareggiando nei minuti finali, ha conservato il suo vantaggio di sei punti in campionato.

Barça, peggior avvio in casa dal 2003

Il Barça, martedì ospiterà il Borussia Monchengladbach per un match di Champions League che ha poco da dire visto che gli iberici sono già matematicamente certi del primo posto nel Gruppo C, Luis Enrique però pretende massimo impegno dai suoi ragazzi: “Vincere è sempre la medicina per tutti i mali. Fin qui siamo stati quasi perfetti in Champions, sappiamo di essere attesi da una gara irrilevante ma dobbiamo essere degni della vittoria”.

Il tecnico del Barcellona ha così commentato l’andamento della sua squadra: “Non conviene a nessuno esagerare quando si vincono quattro partite di fila e lo stesso vale quando i risultati non arrivano, questo però è il punto di vista di un allenatore. Noi tecnici siamo giudicati in base ai risultati ed è normale che in questo momento ci siano delle polemiche”.

Luis Enrique ha spiegato a cosa deve aspirare il Barcellona: “Dobbiamo restare in corsa in tutte le competizioni per provare a vincere tutto. Siamo ad un terzo del campionato e siamo ancora in Champions e Coppa del Re. Io non vedo una situazione negativa, ma solo una situazione che può migliorare”.

 

Chiudi