News LIVE
Ligue 1

Balotelli rivela un retroscena: "Prima del Milan dovevo andare alla Juventus"

17:56 CET 15/11/16
Mario Balotelli Koffi Djidji Nice Nantes Ligue 1 30102016
Mario Balotelli è consapevole dei propri mezzi: "Se sto bene gioco titolare in qualsiasi squadra. Nazionale? Devo fare di più per essere convocato".

In Francia è rinato a suon di goal che lo hanno immesso nuovamente in ottica Nazionale, anche se per ora la convocazione non è arrivata: Mario Balotelli si gode il suo momento d'oro al Nizza, club che si trova attualmente al primo posto in Ligue 1.

Intervistato da 'Premium Sport', 'Supermario' ha confessato quale sarà la sua esultanza in caso di vittoria del titolo con i rossoneri francesi: "Se vinciamo il campionato volo sopra Nizza con un elicottero".

Balotelli: "Ora sono un uomo"

Stasera sarà a San Siro per assistere alla partita dell'Italia contro la Germania: "Ho sempre tifato per gli azzurri, se Ventura deciderà di convocarmi prima o poi, dovrò giocare come so io".

C'è spazio anche per un retroscena di mercato: "Prima dell'approdo al Milan dovevo andare alla Juventus: era quasi fatta, poi il trasferimento saltò a causa di alcuni problemi. Mihajlovic ha ragione quando dice che lo scorso anno non sono riuscito ad impormi soltanto per cause di natura fisica".

Per lui si era parlato in passato anche di un'ipotesi Napoli: "Amo quella città poiché ci vive anche mia figlia Pia: ora però non penso minimamente ad un ritorno in Italia ma soltanto a fare bene con il Nizza".

Ai microfoni di 'Sky Sport', Balotelli non pone limiti alle sue potenzialità: "Se io sto bene gioco titolare ovunque. Se non sono in Nazionale vuol dire che devo fare di più. Questa sera non mi sono autoconvocato, vado da tifoso. Poi parlerò con Ventura e vedremo. Se non mi ha convocato ha i suoi motivi e non ci sono problemi".

Il discorso azzurro è solamente rimandato secondo l'attaccante del Nizza: "Io sto lavorando e continuo a concentrarmi sul mio club. Quando mi convocherà sarò felice. Oggi non c'è problema, ci sarà qualcuno più in forma di me. Belotti? È bravo, sta facendo goal e si merita di essere là".

Riguardo il derby di Milano, Balotelli ha le idee chiare: "Tifo per lo spettacolo, poi se vince il Milan sono più contento. Gli anni all’Inter sono stati belli, non sputo nel piatto in cui ho mangiato, ma si sa ormai che il Milan è da sempre nel mio cuore. Del Milan di oggi mi piace che ci sono tanti giovani, giocano un buon calcio, hanno un buon allenatore e sono terzi in classifica. Chi potrà essere decisivo? Spero che Donnarumma e Locatelli facciano bene, così come chi giocherà tra Bacca e Lapadula. Per l’Inter dico Icardi”.