Balotelli è rinato a Nizza e si candida di nuovo: "L'Italia per me è un sogno"

Commenti()
Getty
Mario Balotelli, trascinatore del Nizza anche in Europa League, dopo l'addio di Ventura si candida ancora per l'Italia: "E' un sogno".

E se fosse la volta buona? Dopo anni da eterna promessa mai completamente compiuta Mario Balotelli è diventato leader a Nizza dove trascina la squadra di casa sia in Ligue 1 che in Europa League.

Vedere per credere l'ultima doppietta firmata giovedì sera con tanto di inchino per festeggiare insieme ai suoi tifosi. Gesto, quello dell'esultanza, quasi sconosciuto al Balotelli vecchia maniera.

SuperMario insomma sembra essere tornato e dopo l'addio di Ventura alla panchina dell'Italia si candida per la maglia azzurra a 'France 3': "Sull’eliminazione dal Mondiale non ho nulla da dire. Per me la Nazionale rimane un sogno, sarò sempre fiero di farne parte".

11 goal in 15 presenze certificano l'ottimo avvio di stagione di Balotelli, il tutto dopo le 15 reti firmate in 23 partite nella scorsa stagione. Una continuità di rendimento praticamente mai vista nella carriera di Balo.

Decisiva in tal senso, forse, anche la nascita dei piccoli Pia e Lion: "La famiglia è la cosa più importante per me. Ho una figlia e un figlio come ho sempre sperato. Diventare papà mi ha responsabilizzato. Faccio vita molto casalinga". Basterà per ritrovare l'azzurro?

Chiudi