L'Atletico Madrid cede i terreni del Vicente Calderon: operazione da 180 milioni

Commenti()
Goal
Vicina la cessione dei terreni su cui era ubicato il Calderon, su cui saranno costruiti appartamenti: l'Atletico finanzia così il mercato in entrata.

Non di sole cessioni di mercato si nutrono le casse di un club. Anche uno stadio vecchio, dopo averne costruito uno nuovo, può diventare un'enorme fonte di entrate. Ed è il caso del Vicente Calderon, divenuto nostalgico passato dopo il trasferimento dell'Atletico Madrid al Wanda Metropolitano.

Segui Copa America e Coppa d'Africa live e in esclusiva su DAZN

Secondo la stampa spagnola, tra cui 'El Confidencial' e 'As', mentre le opere di demolizione del Calderon si avviano alla conclusione il club biancorosso sta per concludere un'altra operazione: la cessione dei terreni su cui era ubicato il suo ex stadio.

L'accordo con Vivenio e Azora, imprese di costruzione di immobili che al posto del Calderon costruiranno appartamenti in affitto, è ormai in via di definizione. E nelle casse dell'Atletico Madrid entreranno 180 milioni di euro. Documenti pronti: le firme dovrebbero arrivare nei prossimi giorni.

Una cifra imponente, enorme. Superiore addirittura a quella che l'Atletico Madrid dovrebbe incassare dal Barcellona per Antoine Griezmann, destinato a partire in cambio del pagamento della clausola da 120 milioni.

Sommando anche gli 80 milioni pagati dal Bayern per assicurarsi Lucas Hernandez, oltre al possibile addio di Rodri (al Manchester City) in cambio di 70 milioni, ecco che l'Atletico Madrid si ritroverebbe la liquidità necessaria per investire pesantemente sul mercato in entrata. Per João Felix, ma non solo.

Chiudi