Atalanta, Gasperini sereno: "C'è Melegoni dopo Gagliardini"

Commenti()
Gian Piero Gasperini Atalanta coach Serie A
Getty
Grassi, Migliaccio o il giovanissimo Melegoni: "Uno di loro sostituirà Gagliardini", dice Gian Piero Gasperini, per nulla preoccupato: "Valorizzeremo gli italiani del vivaio".

Ormai è praticamente fatta: a meno di sorprese dell'ultimissima ora, a breve Roberto Gagliardini sarà un nuovo giocatore dell'Inter. E ora il problema, visto con gli occhi dell'Atalanta, è principalmente uno: chi lo sostituirà in mezzo al campo?

A precisa domanda, Gian Piero Gasperini fa spallucce e mostra, almeno in apparenza, di non essere per nulla preoccupato dalla questione."Non è detto che Gagliardini vada sostituito per forza", dice l'ex allenatore del Genoa, intervistato dall'Eco di Bergamo.

Gagliardini: "Ancora qui? Mica muoio..."

O meglio: non andrà sostituito per forza sul mercato, perché i giocatori adatti per prendere il suo posto ci sono già in rosa. "Giocherà uno fra Grassi, Migliaccio o Melegoni. Siamo a gennaio, il rischio è che non ci sia neppure il tempo per lavorare su chi arriva".

Ecco la Goal 50: i migliori 50 giocatori al mondo

Il Melegoni in questione è Filippo Melegoni, classe '99, centrocampista della Primavera dell'Atalanta che nel proprio curriculum ha già 16 presenze totali nelle nazionali giovanili azzurre, suddivise tra Under 17 e Under 19.

Potrebbe essere proprio lui a proseguire la tradizione autoctona dell'Atalanta. Una tradizione che a Gasperini non dispiace proprio: "Sono qui per realizzare un progetto che prevede la valorizzazione di ragazzi italiani e del vivaio. Io alleno, preferisco gli italiani, mi piacciono i ragazzi del vivaio. Meglio ancora se bergamaschi".

 

Chiudi