Atalanta e calcio italiano in lutto: morto Mino Favini, il 'mago di Meda' scopritore di talenti

Commenti()
Getty Images
A 83 anni è morto Mino Favini, storico talent scout dell'Atalanta che ha lanciato tantissimi giovani. In lutto la 'Dea' e tutto il calcio italiano.

Lutto nel mondo del calcio italiano e soprattutto dell'Atalanta. All'età di 83 anni è morto Mino Favini, uno dei talent scout più celebri e a cui la 'Dea' e in generale il calcio italiano devono la nascita di tantissimi campioni.

Con DAZN segui la Serie A IN STREAMING, LIVE E ON DEMAND

Dopo essere stato già giocatore, all'inizio degli anni novanta Favini è tornato in società come talent scout, richiamato da Antonio Percassi, tornato presidente negli ultimi anni dopo l'era Ruggeri. Il 'mago di Meda', come era soprannominato per le sue origini,

L'articolo prosegue qui sotto

Sotto la sua supervisione il settore giovanile dell'Atalanta ha sfornato talenti come Montolivo, Inzaghi, Zaza, Gabbiadini, Tacchinardi, Bonaventura e tanti altri che hanno raggiunto la Serie A e la Nazionale Italiana.

Aveva lasciato la società nerazzurra alla fine della stagione 2014/15. Sul sito ufficiale, la 'Dea' lo ha ricordato con un comunicato, così come hanno fatto molte altre squadre di Serie A.

"Atalanta in lutto. È scomparso Mino Favini. Un incredibile talent scout, ma prima di tutto un uomo, un grande uomo. Il Presidente Antonio Percassi e tutta la famiglia Atalanta partecipano commossi al dolore ei familiari per la scomparsa di Mino Favini. Ciao grande Mino..."

Anche altre società di Serie A e tantissimi giocatori, tra cui quelli da lui lanciati, si sono unite al cordoglio dell'Atalanta sui social, ricordando uno dei talent scout e scopritori di talenti più importanti degli ultimi trent'anni di calcio italiano.

Chiudi