Argentina, Maradona gela Icardi: "Piuttosto chiamerei l'indio Bazan Vera"

Commenti()
MICHAEL BUHOLZER/AFP/Getty Images)
Diego Armando Maradona si è schierato ancora una volta contro la convocazione in Nazionale di Mauro Icardi: "Piuttosto chiamerei l'indio Bazan Vera".

Di fronte alla possibilità di una chiamata nella Nazionale Argentina di Mauro Icardi, Diego Armando Maradona è ancora una volta durissimo. Interrogato sull'argomento ai microfoni di 'Radio Rivadavia', l'ex Pibe de Oro, non ha risparmiato pesanti frecciate al bomber dell'Inter, cui non perdona la relazione sentimentale con Wanda Nara, ex moglie di Maxi Lopez.

Bauza: "Potrei chiamare Icardi"

Tanto da asserire di preferirgli un giocatore ormai ritirato. "Mi piace molto Pratto, - ha dichiarato l'ex numero 10 del Napoli - preferisco tenere Icardi lontano dalla Nazionale. Piuttosto che lui chiamerei l'Indio Bazan Vera".

Bazan Vera, classe 1973, è un ex attaccante argentino che con l'Almirante Brown stabilì il record di reti in una stagione nella B Nacional, la Serie B argentina. 

Quanto alle possibilità dell'Albiceleste di qualificarsi ai Mondiali di Russia 2018, comunque, Maradona resta fiducioso. "Se vogliamo bene alla nostra bandiera, dobbiamo smetterla di dire che non ci qualificheremo per il Mondiale. - ha affermato Diego - Bisogna avere fede, la squadra non è messa male, Messi deve essere padrone della partita ma quando deve riposare, tocca agli altri farsi sotto. Bauza? Ho un ottimo rapporto con lui da Italia '90, era il primo ad allenarsi e a sacrificarsi".

Maradona ha infine parlato del suo ravvicinamento con la FIFA, sancito dalla sua presenza alla cerimonia dei FIFA Football Awards a Zurigo. "Questo mio ravvicinamento - ha spiegato - serve per dare una ripulita all'AFA (la Federcalcio argentina). Se dovrò passare sulla testa di qualcuno, lo farò, non perdonerò nessuno. Come ho detto a Infantino, l'AFA deve essere trasparente come la FIFA. E Infantino vuole che sia io a dare l'ultimo colpo di martello".

 

Chiudi