Ancora guai per Centurion: ha provato a corrompere un poliziotto

Ricardo Centurion Racing
Goal
Ricardo Centurion nella bufera: dopo essere stato fermato dalla polizia per non aver rispettato due semafori, ha tentato di corrompere un agente.

Non sembra aver fine il momentaccio di Ricardo Centurion, ex centrocampista del Genoa che a gennaio è tornato in Argentina per vestire la maglia del Racing, dopo sei mesi in cui non ha di certo brillato in quanto a prestazioni.

Il classe 1993 è tornato a far parlare di sé per le sue gesta fuori dal terreno di gioco: già in passato fece scandalo una sua foto con una pistola, ora un'altra bravata che non fa altro che confermare un temperamento fuori dal normale.

Come riportato da 'TyC Sports', Centurion è stato fermato dalla polizia di Avellaneda dopo essere passato col rosso a due semafori verso le 8:10 del mattino, in una zona dove è presente una scuola e quindi un viavai importante di ragazzi che a quell'ora iniziano le lezioni.

Peraltro si è anche rifiutato di sottoporsi all'alcool test, il che non ha fatto che aggravare la sua posizione. A fare scalpore è stato però il tentativo di corruzione nei confronti di un agente che, nell'idea di Centurion, avrebbe dovuto chiudere un occhio e lasciarlo andare.

"Possiamo risolvere tutto, posso pagarti tutto il mese" la frase del centrocampista, con tanto di risposta del poliziotto che ha affermato di non avere bisogno di questo 'extra'. 

E pensare che Centurion ha tra i suoi estimatori niente di meno che un campione come Roberto Baggio che tempo fa non esitò a elogiarlo per le sue imprese all'interno del campo. Per quelle all'esterno c'è ancora decisamente da migliorare.

Chiudi