Altro che Bielsa, è Inzaghi a far volare la Lazio: "Ho meritato questa panchina"

Commenti()
E' una Lazio che sta facendo bene oltre le aspettative quella guidata da Simone Inzaghi, tecnico che quest'estate era destinato ad altri lidi.

Il quarto posto in campionato, a un solo punto dalla seconda piazza, è un risultato che forse neanche i tifosi della Lazio si attendevano dopo 13 giornate. Invece il club biancoceleste sembra abbia posto rimedio in sede di mercato ad alcune carenze della rosa e il lavoro di Simone Inzaghi ha fatto il resto, con la squadra capitolina che ora oltre a un attacco che riesce a trovare la via del goal con continuità ha anche una difesa più solida.

Guida TV: dove vedere tutto il calcio in diretta e streaming

"Siamo partiti con qualche difficoltà a luglio - ha affermato il tecnico biancoceleste, intervistato su 'Radio Anch'io Sport', pragramma di Radio Rai - ma sapevo che squadra avevo lasciato nelle ultime partite dello scorso campionato e che squadra avrei trovato quest'anno. Speravo in una classifica importante, ora ci siamo e ci dobbiamo restare. Finora siamo stati una squadra cinica, organizzata, compatta, che si è fatta valere. Le partite perse contro Juve e Milan non avremmo neanche dovuto perderle. Ma oramai sono cose passate. Stiamo facendo un bel percorso e dobbiamo continuare".

Eppure Inzaghi quest'estate sembrava non dovesse rimanere sulla panchina della Lazio, che puntava principalmente su Bielsa, e andare invece a guidare in Serie B la Salernitana... "Si vede che era destino - ha proseguito il mister biancoceleste - Penso di aver meritato questa panchina con le partite dell'anno scorso. In estate sembrava dovesse andare in un'altra maniera, ma la Lazio mi ha richiamato e non ho avuto dubbi. Fosse stata un'altra squadra ci avrei pensato, ma la Lazio è casa mia, ci sono da 17 anni. Io comunque avevo la massima serenità, qualsiasi cosa sarebbe successa. Sarei andato a Salerno senza problemi e avrei fatto del mio meglio là con grandissimo entusiasmo, poi sono venuto qua".

Nella Lazio c'è anche Biglia che sta facendo molto bene e in estate era nel mirino di diversi club... "Spero che Biglia non vada via - ha spiegato Inzaghi - E' in trattativa con la società, ma spero possa rinnovare il contratto. E' un grandissimo giocatore, nel suo ruolo in Europa non ce ne sono come lui. E' il nostro capitano, se andasse via per noi sarebbe una perdita enorme. Ma penso che il club non se lo lascerà scappare".

E bene stanno facendo anche altri elementi che si sono ritagliati ruoli importanti, come Immobile arrivato in estate e rivelatosi subito protagonista... "Immobile l'ho voluto fortemente - ha detto di lui Inzaghi - E' un goleador di razza, un ragazzo molto disponibile che si è fatto apprezzare fin dal suo arrivo. Keita e Anderson? Hanno un grande talento e lo mettono al servizio della squadra. Felipe mi ascolta molto, è umile, ascolta e fa quello che gli chiedi. A gennaio avremo un problema con Keita, che starà via un mese per impegni di Nazionale, lui è molto importante per noi come si è visto in questo inizio di stagione. Rinforzi ? Ora siamo concentrati sulle partite fino a Natale".

 

Chiudi