Allenatore Juventus, Sarri sempre favorito ma il Chelsea chiede un indennizzo

Commenti()
Getty
Paratici avrebbe ottenuto il sì di Sarri durante un incontro a Londra, il Chelsea però chiede 5 milioni di sterline. E' ballottaggio con Pochettino.

Tramontato il sogno Guardiola e sfumato definitivamente il possibile ritorno di Conte, sembra ormai corsa a due per la panchina della Juventus: Maurizio o Mauricio, Sarri o Pochettino

Segui live e in esclusiva Sampdoria-Juventus su DAZN

Tanto che, secondo 'La Gazzetta dello Sport', Fabio Paratici sarebbe volato a Londra dove avrebbe incontrato l'ex allenatore del Napoli ottenendo il suo sì di massima.

Adesso però c'è da convincere il Chelsea che, specie in caso di vittoria dell'Europa League, per liberare Sarri secondo 'La Stampa' potrebbe chiedere un indennizzo di circa 5 milioni di sterline.

L'eventualità comunque non spaventa la Juventus che è convinta di poter trovare una via d'uscita, il tutto senza tralasciare del tutto l'altra pista londinese che porta a Pochettino.

Il tecnico del Tottenham è ovviamente concentrato sulla finale di Champions ma, senza la promessa di importanti investimenti sul calciomercato, è pronto a lasciare gli Spurs.

Il nome di Sarri per la panchina della Juventus, secondo quanto riporta 'Il Corriere dello Sport', era circolato già al termine della scorsa stagione quando i 91 punti conquistati col Napoli furono considerati un capolavoro dalla dirigenza bianconera.

Allora però strapparlo a De Laurentiis era praticamente impossibile, mentre ora convincere il Chelsea a lasciarlo partire sembra molto più semplice. 

L'ingaggio di Sarri peraltro permetterebbe alla Juventus di non stravolgere troppo l'attuale rosa e magari anche di provare a recuperare Gonzalo Higuain, che dovrebbe rientrare alla base per fine prestito e che proprio con Sarri ha vissuto le sue stagioni migliori.

Chiudi