Notizie Risultati Live
Serie A

Allegri incorona Dybala: "Sarà il più forte al mondo con Neymar"

20:16 CEST 09/09/17
Massimiliano Allegri Juventus
Investitura di Allegri per Dybala: "Quando Cristiano Ronaldo e Messi smetteranno, insieme a Neymar sarà il più forte al mondo".

La Juventus cala il tris. Chievo battuto e terza vittoria in altrettante giornate per la squadra di Massimiliano Allegri , che manda un segnale forte al campionato fin dalle prime battute.

Il tecnico toscano, a 'Mediaset', incensa un super Dybala: "Sta crescendo molto fisicamente e tecnicamente, ha tutti i numeri per poter diventare insieme a Neymar il più forte al mondo quando Cristiano Ronaldo e Messi smetteranno. Sono fortunato a poterlo allenare. I rumors sul Barcellona? Il suo futuro è con la Juve".

A proposito dei catalani, martedì al Camp Nou 'Madama' rischia di presentarsi incerottata: "Chiellini domenica dovrebbe allenarsi con la squadra, Alex Sandro aveva 38 di febbre e speriamo gli sia passata. Khedira e Marchisio out. Mandzukic? Aspettiamo".

Sulla prova offerta contro i veneti: "I Nazionali sono arrivati giovedì e ci siamo 'arrangiati'. Siamo stati bravi a gestirla, abbiamo subito qualche tiro di troppo e su questo bisogna migliorare. Non aver preso goal è importante, col calo del Chievo è emersa la nostra qualità".

La Juve guida ancora una volta la classifica a punteggio pieno: "Abbiamo una stagione importante davanti. In Italia sono in 4 a poter vincere lo Scudetto, il Torino punta alle prime 6 posizioni, la Lazio è forte. Sarà un campionato equilibrato e difficile".

Allegri invita i suoi a concedere sempre meno: "Quando hanno palla gli altri serve umiltà e saper difendere senza subire tiri, contro chi ha qualità più alta altrimenti rischi. Nel calcio ci sono due fasi, a Cardiff abbiamo perso perchè nella ripresa abbiamo fatto una brutta fase difensiva e il Real ci ha punito".

Su Douglas Costa e Bernardeschi: "Il primo deve capire i compagni ed ambientarsi, in Italia le medio-piccole ti chiudono gli spazi e raddoppiano ed è più dura rispetto agli altri campionati. E' solo questione di tempo. Federico è giovane e ha fatto un salto importante dalla Fiorentina alla Juve, deve capire che qui i palloni sono 'pesanti' e si gioca per la squadra".

Chiusura dedicata al 'calcio champagne', su cui Allegri ha le idee chiare: "Non so come giochiamo, so che bisogna vincere e a volte accade giocando meno bene. Questo concetto mi fa sorridere, prchè forse sono io a non capire cosa vuol dire giocar bene...".