Allegri consola Dybala: "La panchina serve anche per ricaricarsi a livello mentale"

Commenti()
Massimiliano Allegri ha commentato la vittoria sul campo del Sassuolo e la panchina di Dybala, entrato solo all'83': "La panchina serve per ricarsi".

La Juventus dimentica i 6 goal presi tra Atalanta e Parma voltando pagina contro il Sassuolo: 0-3 per i bianconeri al Mapei Stadium, con le reti di Khedira, Ronaldo ed Emre Can.

Con DAZN segui la Serie A IN STREAMING, LIVE E ON DEMAND

Al termine della partita, Massimiliano Allegri ha commentato il match ai microfoni di ‘Sky Sport’, iniziando dalla panchina di Dybala che ha fatto discutere dopo il gesto in Juventus-Parma. Soltanto pochi minuti per la Joya, entrato all'83' dopo aver atteso oltre 5 minuti che la palla uscisse.

"Paulo con Bonucci ha giocato più partite di tutti. A loro dispiace, ma ogni tanto la panchina serve per ricaricare a livello mentale. Mandzukic serve per riempire l’area, altrimenti rimane vuota. È una questione di caratteristiche. Dybala e Cristiano hanno entrambi bisogno di Manzukic. Non è complicato vedere Khedira e Dybala insieme, possono giocare e probabilmente giocheranno. Serve disponibilità da parte di tutti. Sami è un professore da interno come tempi di inserimento.

Al posto di Dybala ha giocato Bernardeschi, che è stato protagonista in entrambe le fasi, soprattutto in quella difensiva marcando Sensi. La mossa ha cambiato la partita, dopo le sofferenze iniziali causate da un liscio di Rugani.

"A loro il trequartista dava fastidio. Bernardeschi ha lavorato bene sul mediano basso. Loro fanno possesso nella loro metà campo, sono bravi a sfruttare le mezze ali. All'inizio abbiamo rischiato con una palla sbagliata, Szczesny ha fatto una parata straordinaria".

 

Chiudi