Allegri: "Chiellini e Mandzukic out. Dybala e Kean? Uno dei due o nessuno"

Commenti()
Massimiliano Allegri ha anticipato i temi della gara di ritorno dei quarti di finale di Champions League tra Juventus e Ajax: "Emre Can recupera".

Il momento è arrivato. La Juventus , dopo aver pareggiato 1-1 in casa Ajax , sfida la squadra olandese per agguantare le semifinali di Champions League. Dopo il ritorno in casa contro l'Atletico, superato in maniera egregia, il nuovo match dell'anno per la formazione bianconera.

Juventus-Fiorentina è in esclusiva solo su DAZN

La Juventus recupera diversi infortunati, e potrà nuovamente contare sui giocatori lasciati a riposo contro la SPAL . L'ultima gara di Serie A non ha regalato lo Scudetto matematico ai bianconeri, che potrà comunque ottenere un solo punto nelle prossime gare per essere sicura dell'ottavo titolo.

Prima della Fiorentina e della Serie A, però, l'Ajax, con Allegri che ai microfoni di 'Sky Sport' ha parlato della situazione infortunati.

"Chiellini stasera viene in ritiro, al tavolo dei dirigenti a mangiare. Mandzukic out, ha un problema al tendine rotuleo, un'infiammazione al ginocchio. Dovremmo essere 16/17. Siamo un numero sufficiente per giocare un quarto di finale contro l'Ajax. Sicuramente rientra Emre Can. Dybala o Kean? Possibile uno o nessuno dei due. Bisogna fare meglio nella fase di costruzione come esecuzione di passaggi e intensità. Bisogna avere rispetto dell'Ajax. Loro in trasferta poi non hanno ancora mai perso".

In conferenza stampa il tecnico della Juventus ha poi anticipato qualche possibile scelta per l'undici iniziale di domani.

"Se gioca uno tra Kean e Dybala è normale che uno tra De Sciglio e Cancelo sta fuori. Altrimenti possono giocare insieme. Dipende, vediamo domani chi far giocare".

Parlando dell'Ajax, Allegri ha invece chiesto grande rispetto per l'avversario e una particolare attenzione alla fase difensiva.

"Vedo una partita dove affrontiamo una squadra diversa dall'Atletico Madrid. Domani è una partita secca, il risultato dell'andata non conta niente. Bisogna avere rispetto dell'Ajax. Domani sarà una partita infinita, giocheremo tutte e due fino alla fine per vincere. Domani penso che sarà sulla falsa riga dell'andata. Noi dobbiamo essere più bravi nella fase difensiva. L'Ajax ha fatto meglio la partita di Madrid che quella in casa. Per passare bisogna quindi fare una bella prestazione, sotto il punto di vista fisico, atletico e tecnico, dove ad Amsterdam potevamo fare meglio".

Interrogato sulle condizioni di Cristiano Ronaldo, il tecnico toscano ha rassicurato tutti, spiegando come il portoghese non indosserà però la fascia di capitano.

"Cristiano sta meglio fisicamente, poi lui al momento della partita diventa un'altra cosa. Capitano? Se Dybala gioca sarà lui, se no sarà Bonucci".

Tornando sulle condizioni di Mandzukic, Allegri ha poi parlato anche di quelle di Douglas Costa.

"I giocatori stanno tutti bene, i convocati. Mandzukic ha un problema al ginocchio da dopo il Milan. Oggi ci ha provato, si è fermato. Quelli che vanno in campo devono essere delle iene. Al suo posto chi gioca? Un'idea ora ce l'ho ma magari la cambio. Douglas Costa non è nelle migliori condizioni, ha avuto un risentimento al polpaccio dopo Amsterdam. Speriamo che domani mattina nella rifinitura mi dia le garanzie per averlo almeno per mezz'ora, un quarto d'ora. Lui è comunque determinante".

L'uomo più atteso per la gara di domani sera resta però Cristiano Ronaldo.

 "Era strano che la Juventus sarebbe potuta uscire dalla Champions con Cristiano che aveva un solo goal e infatti poi ne ha fatti tre all'Atletico Madrid e uno all'Ajax. Per fortuna ce l'abbiamo noi".

L'Ajax dovrà invece fare i conti con un Frenkie De Jong non al meglio. Il centrocampista ha infatti lasciato in anticipo il campo nell'ultima gara di campionato.

"È un ottimo giocatore. Se dovesse giocare non cambia nulla ma gli daremo un po' più di pressione. L'obiettivo è passare il turno con o senza di lui, con tutto il rispetto. Dobbiamo fare una partita molto fisica".

Su chi invece giocherà tra Spinazzola e Alex Sandro, il tecnico juventino non ha dubbi.

"Domani giocherà Alex Sandro. Spinazzola deve abituarsi a questo tipo di partite. Ha speso molte energie contro l'Atletico, così come Rugani ha riposato per una settimana dopo l'andata perché ha speso molte energie fisicamente e mentalmente. Certe partite si fanno sentire nelle gambe e nella testa quando non si è abituati".

 

Chiudi