Allegri annuncia: "Difficile che Buffon giochi Juventus-Inter"

Commenti()
Allegri annuncia il forfait di Buffon in Juventus-Inter: "Partita importante ma non decisiva, Alex Sandro non è ancora il vero Alex Sandro".

La Juventus chiude la settimana di fuoco, iniziata con la vittoria di Napoli e proseguita con quella di Atene, allo 'Stadium' dove affronterà la capolista Inter.

Massimiliano Allegri apre la tradizionale conferenza della vigilia ritornando sulla vittoria di Napoli: "E' stato un passettino avanti, una sconfitta a Napoli avrebbe allungato la classifica verso di loro. Il campionato non sarebbe finito, ma sarebbe stato più difficile.

Quella di domani è una partita importante, ci confrontiamo contro la prima del campionato ma Juventus-Inter non sarà decisiva. Il campionato sarà in bilico fino all'ultima giornata e gli scontri diretti faranno la differenza".

Quindi il tecnico bianconero sottolinea il passaggio agli ottavi di Champions League: "Abbiamo raggiunto il primo obiettivo della stagione, ora pensiamo al campionato e alla Coppa Italia".

Allegri Juventus-Inter

Riguardo alla formazione Allegri annuncia: "Buffon difficilmente sarà della partita, domani qualcuno potrebbe riposare, devo valutare dopo l'allenamento di oggi. Non so ancora come giocheremo davanti".

L'allenatore della Juventus poi si sofferma sul momento di alcuni singoli: "Dybala è stato importante all'inizio ed è importante ora. L'aspetto fondamentale è che il focus sia quello di lavorare e recuperare la condizione ottimale. Ora finalmente abbiamo tre settimane per farlo.

Mandzukic  ha perso tre giorni di allenamento tra Nazionale e Crotonedeve riprendere la condizione ottimale. Alex Sandro non è ancora il vero Alex Sandro. Higuain nell'ultimo mese e mezzo è cresciuto dal punto di vista fisico. All'inizio la palla gli restava attaccata ai piedi e non si staccava".

Infine Allegri spende parole importanti sull'Inter: "Forse quest'anno aveva bisogno di lavorare tutta la settimana, senza competizioni europee. Hanno iniziato non benissimo, portando a casa le partite magari soffrendo un po', ma ora stanno giocando bene e sono molto fisici. Spalletti è bravissimo nella lettura delle partite".

Chiudi