Allarme in zona goal per l'Inghilterra: una rete in due partite e Kane in ombra

Ultimo aggiornamento
Getty Images

Dopo il successo di misura contro la Croazia vice campione del mondo, l'Inghliterra compie un mezzo passo falso pareggiando a Wembley contro la Scozia. Uno 0-0 che mantiene la nazionale dei 'Tre Leoni' in vetta al girone, agganciata dalla Repubblica Ceca, e proprio la sfida contro Schick e compagni definirà le sorti degli uomini di Southgate lungo il percorso europeo.

I 90' di Wembley hanno offerto al Ct inglese del materiale sul quale riflettere. Su tutti c'è un dato che balza all'occhio, ossia quello di un attacco che sembra essersi inceppato.

Il solo goal realizzato in due partite è indice di una squadra che - dopo 180' - ha mostrato grosse lacune non solo in fase realizzativa ma anche in termini di costruzione dei presupposti per puntare la porta avversaria.

Emblematica è la serata di Harry Kane. Il centravanti del Tottenham è stato arginato dalla difesa della Scozia e, come se non bastasse, è stato sostituito al 75' da Rashford, al culmine di una prestazione davvero impalpabile condita da un unico tentativo, di testa, che si è spento nettamente a lato della porta difesa da Marshall.

Nel match di martedì prossimo, contro la Repubblica Ceca del capocannoniere Patrick Schick, servirà un deciso salto di qualità da parte di un reparto dal coefficiente tecnico elevatissimo ma che fino adesso non si è rivelato quel valore aggiunto in grado di garantire longevità al percorso inglese a Euro 2020. Vietato sbagliare.