Notizie Risultati Live
Argentina

Agüero spiega: "Messi ha potere in Nazionale? Non sarei una riserva"

15:51 CEST 25/03/18
Lionel Messi Sergio Aguero Argentina
Sergio Agüero smentisce le voci su un condizionamento da parte di Messi nelle scelte di Sampaoli: "Se fosse vero allora non sarei una riserva".

Contro l'Italia non si è seduto nemmeno in panchina, dove al suo posto c'era l'emergente Lautaro Martinez: Sergio Agüero non è potuto scendere in campo nella sua Manchester, al pari di Lionel Messi che ha sofferto di qualche problema fisico.

Più volte si è parlato del presunto potere della 'Pulce' in ottica Nazionale, con le scelte del ct Sampaoli che sarebbero condizionate dagli umori del fuoriclasse del Barcellona. Il 'Kun' ha tenuto però a smentire completamente queste voci, ai microfoni di 'Fox Sports': "Io e lui siamo grandi amici: se davvero così fosse allora non dovrei essere una riserva".

"Ad inizio carriera non venni preso molto in considerazione dall'allora ct Bielsa - ha spiegato Agüero - Con Sabella invece ebbi molte chances, mentre con Martino rimasi ai margini. L'arrivo di Bauza fu poi fondamentale visto che iniziò a chiamarmi nuovamente".

Il Mondiale è il grande obiettivo: "Mi sento in forte debito con l'Albiceleste, per questo vorrei vincere il titolo in Russia. Ricordo quando Messi decise di lasciare l'Argentina: non fu una bella notizia per noi, poi per fortuna ritornò sui suoi passi".

Il futuro sarà in patria, come agli inizi di carriera: "Il mio contratto con il Manchester City scadrà nel 2020 e sarà allora che tornerò a casa mia all'Independiente".