'Adios' Spagna, è sempre più crisi: dopo 8 anni cade l'imbattibilità nelle qualificazioni europee

Commenti()
Getty
La sconfitta in Slovacchia certifica la crisi di una Spagna che non perdeva nelle qualificazioni europee dalla bellezza di 36 partite e 8 anni.

Un ko che fa rumore, non tanto per la classifica ma per un ciclo che si sta inesorabilmente chiudendo. Ai Mondiali i segnali forti, in Slovacchia la certezza: questa Spagna va rinnovata, Del Bosque ha perso la 'bussola' e anche i numeri salutano la Roja.

Era dalla bellezza di 36 partite e 8 anni che le Furie Rosse non incappavano in una sconfitta quando si tratta di qualificazioni agli Europei: l'ultima volta risale al 7 ottobre 2006, Svezia-Spagna 2-0 a Stoccolma. Eebbene, contro Hamsik e soci il record è crollato così come le certezze di una Nazionale allo sbando.

L'articolo prosegue qui sotto

Capitan Casillas è l'emblema di una squadra senza più quelle motivazioni e l'idea di calcio che le avevano consentito di sovrastare tutti sia a livello continentale che internazionale, la sua 'papera' ha spianato la strada ad ulteriori critiche e un 'restyling' psicologico e tecnico da avviare quanto prima.

Se ne sono accorti anche i media locali, visto che al termine della disastrosa prova offerta a Zilina 'As' si è lasciato andare ad un eloquente: "La Roja si è abituata a perdere". Come cambiano i tempi.

CHE COSA ASPETTI? REGISTRATI ALL' UEFA FANTASY FOOTBALL DELLE QUALIFICAZIONI EUROPEE E A PREDICTOR!

Chiudi