Adesivi antisemiti, primi provvedimenti: Daspo per 13 tifosi della Lazio

Commenti()
Getty Images
13 sostenitori della Lazio non potranno accedere allo stadio per 5 e 8 anni. Anche il club rischia sanzioni dopo i fatti degli scorsi giorni.

I primi provvedimenti della Questura di Roma, 4 giorni dopo il ritrovamento delle scritte e degli adesivi antisemiti nella Curva Sud dell'Olimpico, sono arrivati: 13 sostenitori della Lazio sono stati colpiti con il Daspo.

In totale i tifosi identificati sono 20: 13 di questi non potranno accedere allo stadio per i prossimi anni "per aver commesso atti di discriminazione razziale mediante l'affissione di materiale antisemita, offensivo per il contenuto ed in grado di incitare all'odio razziale".

12 dei 13 tifosi, tutti senza precedenti, sono stati colpiti dal Daspo per la durata di 5 anni: uno di questi avrà l'obbligo di firma. Un tredicesimo, infine, è stato sanzionato per 8 anni con obbligo di firma, avendo già scontato 3 precedenti Daspo.

Si attende ora di capire a cosa andrà incontro la Lazio: possibile la squalifica della Curva Nord, il settore dell'Olimpico riservato alla fetta più calda del tifo laziale, o addirittura una squalifica dell'impianto.

Chiudi